Casale Monferrato: grandi emozioni a pedali ritratte nelle immagini di Fabrizio Delmanti

0
807

”Gioia, Fatica, Dolore”: un titolo di testa per riassumere l’essenza di quarant’anni di grande ciclismo ritratti in bianco e nero, in ogni loro piega, dall’obiettivo di un grande fotoreporter, Fabrizio Delmati, memoria ”visiva” dello sport per grandi testate d’informazione.

Un’esposizione di classe per far partire il rewind delle emozioni dall’epopea di Eddy Merckx sino alle odierne affermazioni perentorie di Alberto Contador e Mark Cavendish: questo e’ l’omaggio che Casale Monferrato dona allo sport delle due ruote in occasione della 67/a Mostra di San Giuseppe, con il Palafiere di via Martiri di Nassirya a ospitare dal 15 al 24 marzo gli 80 grandi pannelli in cui si articola la rassegna.

Tutti i dettagli e lo spirito dell’evento saranno illustrati nel corso della conferenza stampa di presentazione di giovedi’ 7 marzo h 18 al salone Tartara di piazza Castello nel corso della quale sara’ altresi analizzato il patrocinio concesso nelle ultime settimane dal Ministero della Salute alla maglia etica-traguardi volanti antidoping, l’iniziativa dell’ASD Sapientiae Motusque di Sezze (Latina) che proprio a Casale e’ stata perfezionata diventando una risposta, sostenuta dalle istituzioni, di sicura credibilita’ al problema doping nello sport grazie al fattivo impegno del Comitato Regionale Piemonte-Valle d’Aosta dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport guidato da Andrea Desana.

”Abbiamo creato un percorso modulare per riavvicinare i giovani al ciclismo: dai flashback del passato immortalati da Delmati, professionista di grande spessore, al dibattito sul tema della maglia etica accompagnati dall’affermazione del nostro territoriio come location sicura per i ragazzii che vogliano approcciare la bicicletta assommando uno stile di vita salutistico alla crescita della propria individualita’ anche nelle competizioni. Per questo gli studenti delle scuole formeranno l’ossatura del pubblico in sala”: sintetizza su questi canoni l’iniziativa Cristiana Massarenti, responsabile provinciale Alessandria di Libertas – ente autonomo di promozione e diffusione di valori sportivi voluto da Alcide De Gasperi al termine del secondo conflitto mondiale – figura promotrice della mostra.

”Casale gradualmente sta elaborando e facendo riscoprire a livello nazionale il ciclismo nelle sue migliori prerogative, gli eventi di marzo sono stati costruiti in questa direzione garantendo una vetrina di livello a un impegno molto scrupoloso”: ha puntualizzato Federico Riboldi, Assessore cittadino allo Sport e Politiche Giovanili.

Nell’ottica della maglia etica, dedicata alla memoria di Renzo Soldani – l’ex-campione toscano scomparso a inizio 2013 dopo aver applaudito la nascita dell’iniziativa – garantira’ nuovamente la sua testimonianza Pietro Maria Piccaluga, corridore monferrino del team dilettantistico torinese Cerone-Rodman che dallo scorso novembre e’ testimonial del progetto.