Tre punti che valgono doppio

0
899

Monza battuto 2-1 e sesto posto in classifica. Non è la garanzia della permanenza in Lega Pro, ma un altro passo verso il  traguardo sì. E il fatto di aver battuto una diretta rivale, accreditata in estate dai favori del pronostico, proprio come i grigi, assegna ai tre punti conquistati ieri una valenza doppia. Dei nostri sono piaciute la voglia, la grinta, la fluidità del giro-palla; non velocissimo, per la verità, ma pur sempre un segnale di crescita rispetto al passato. Con l’andirivieni del mercato, le squalifiche e gli infortuni, mister D’Angelo aveva gli uomini contati e ha fatto esordire dal 1′ Davide Baiocco, ultimo acquisto in ordine di tempo ma subito entrato nel meccanismo. D’altronde l’esperienza non si compra al mercato, e con 222 gare in A e 118 in B Baiocco, se regge fisicamente, insegna a tutti. Erano due mesi che non giocava e qualche errore l’ha fatto, tipo 3-4 palloni persi, però ha giocato 90′ e non c’è dubbio che può dare una grossa mano alla squadra. Altra bella sorpresa è stato l’attaccante Morga, che corre all’infinito, attacca i difensori in possesso di palla e riesce sempre ad avere lucidità vicino all’area di rigore. E che dire poi di capitan Cavalli? La scorsa settimana scrissi “… senza cavalli non si va…”, sostenendo che questa squadra non può  fare a meno di questo giocatore, come hanno mostrato le due gare in cui è mancato.  Ha qualche problema fisico, è vero, e dopo poco più di un’ora è uscito dal campo, ma ci ha regalato un gol  fantastico (1-0 al 18′) e la solita prestazione da 7. Le sue condizioni e l’infortunio di Buonocunto potevano portare qualche problema, soprattutto in fase di controllo della gara, ed ecco che l’acquisto lampo di Baiocco ha colmato la lacuna. Qualche problema di gestione l’Alessandria ce l’ha sempre, perchè ogni volta che segna, poi si siede e prende il gol; e anche col Monza, 4′ dopo il vantaggio, si è fatta infilare (1-1, Finotto al 22′). Però ha retto e ha avuto più voglia di vincere, segnando il raddoppio (54′ Valentini) dopo un’azione magnifica che ha tagliato il campo con 8 tocchi consecutivi senza che gli avversari toccassero palla. La classifica, dunque, in questo momento sorride, ma è cortissima e bisogna evitare le battute d’arresto; il torneo è difficilissimo e sono almeno una dozzina le squadre che ambiscono a restare in categorìa. E visto che i posti sono otto, più uno che uscirà dalla lotteria del playoff, sarà battaglia fino alla fine.
Intanto la società, peraltro elogiata da Baiocco in sala stampa, continua il suo importante e proficuo lavoro di marketing, aggiungendo un sponsor sulla maglia: “R23 Relais Ventitre” di Castelnuovo Belbo (AT), splendida residenza di campagna della famiglia Cossetti, adattata a luogo di relax e buon cibo. E buon vino, ovviamente. (r.b.)

Print Friendly, PDF & Email