L’Oculistica dell’Ospedale di Alessandria
pubblica un progetto su ‘Nature Scientific Reports’

0
1231

Una descrizione fisico-matematica per sviluppare previsioni di comportamento della cornea in relazione a stress meccanici o termici esterni, come interventi chirurgici, situazioni di lavoro, particolari condizioni di tensione: si tratta della relazione analitica evidenziata nel progetto condotto dalla Struttura di Oculistica dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria in collaborazione con il Dipartimento di Energia del Politecnico di Torino.

I risultati sono stati recentemente pubblicati su Scientific Reports, una importante rivista internazionale dell’editore Nature, nell’articolo “Constructal approach to bioengineering: the ocular anterior chamber temperature”, motivo di grande soddisfazione per gli autori, oltre che riconoscimento per le istituzioni che rappresentano. La rilevanza del progetto è notevole: ulteriori sviluppi di questi risultati aiuteranno la comprensione delle dinamiche fisiche e chimiche che sono alla base delle patologie del nervo ottico, con il fine di sviluppare terapie personalizzate atte a prevenirne le complicanze. Lo sviluppo tecnologico in ambito biomedico e clinico si fonda proprio sulla comprensione dei fenomeni fondamentali della medicina e della biologia e questo progetto rappresenta un risultato in questo senso.

La ricerca è il frutto di una intensa collaborazione tra la Struttura di Oculistica dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria diretta da Daniela Dolcino (coadiuvata da Maria Rosa Astori), con Umberto Lucia, ricercatore di Fisica Industriale presso il Dipartimento di Energia del Politecnico di Torino, settore disciplinare rappresentato dal vice-rettore Romano Borchiellini, che sviluppa ricerche in ambito di termodinamica dei biosistemi e dei sistemi complessi, congiuntamente a Antonio Ponzetto del Dipartimento di Medicina dell’Università di Torino, che supporta le attività biomediche della fisica tecnica. Nell’analisi sono anche stati coinvolti due studenti, secondo l’impostazione internazionale di molti atenei.

 

Print Friendly, PDF & Email