Dehors: è primavera

0
1328

poster_barbecue_pietraIl valore aggiunto di un esercizio commerciale è dato dal suo dehors, perché a tutti piace gustarsi un caffè o un aperitivo senza l’ideale costrizione delle quattro mura; per essere godibile però questo spazio deve essere progettato e curato con attenzione.
I tavoli e le sedie sono l’elemento più importante del dehors, la scelta del materiale varia a seconda dell’attività commerciale: molto utilizzata la plastica per la sua funzionalità, ma il ferro battuto è più adatto ad una realtà urbana ed offre robustezza senza mancare di comfort e design; il legno invece ricopre una duplice veste: pregiato ma con un tocco vintage, ideale per dehors interni alla struttura.
D’obbligo il tavolino in abbinato, possibilmente arricchito da uno o più accessori.
Da non sottovalutare anche il tendaggio del dehors, che oltre a fare da cornice deve proteggere dai raggi UV sprigionati dal sole e dalla pioggia: tende classiche a forma di ombrellone o innovative vele in legno sono l’ideale.
Per rinfrescare e suddividere l’ambiente esterno sono state disegnate numerose linee di fioriere grigliate, per separare, senza forzare, l’armonia rilassata dello spazio: i fiori colorano il separè, che grazie alla grigliatura non rappresenta un ostacolo al ricircolo dell’aria.
Elemento di grande raffinatezza è il gazebo: solitamente è in ferro battuto nei centri storici delle città, con possibilità di inserire vetri o plexiglass per l’inverno, mentre presso le piscine o i lidi marittimi si predilige l’utilizzo del legno, più incline all’armonia degli elementi del paesaggio circostante.
Utile è la presenza nel dehors di un angolo cottura: che si tratti di un forno a legna o di una griglia con brace, non ci si deve fermare al suo scopo prettamente funzionale, ma con qualche accorgimento di stile può trasformarsi in parte integrante dell’arredamento. Un esempio? Pietre a vista o mattoni refrattari per appagare l’occhio, fuoco a gas per non incidere sulla qualità dell’aria, un set di vassoi in grafite per tenere calda la carne e la grigliata è servita.

Nicholas Capra

Print Friendly, PDF & Email