Sedicesima edizione della fiera del miele

0
692

Se dovessero scomparire; alla specie umana resterebbero solo quattro anni di vita. Così pensava Albert Einstein delle api; e al momento non abbiamo nessuna prova che lo smentisca. Bene ci farebbe; dunque; andare questo primo weekend di autunno aMarentino; borgo collinare in provincia di Torino che festeggia la sedicesima edizione della fiera del miele; per il primo anno con la qualifica di fiera regionale. La produzione piemontese è in aumento; e in particolare nel 2011 registra un record per quanto riguarda il miele di acacia.

Oltre al mercato del miele; in cui si potrà assaggiare e acquistare da oltre 100 piccoli produttori; ci saranno passeggiate guidate tre le bellezze naturali e pittoriche del paese (che dal 2005 si arricchisce ogni anno di nuovi murales-rebus; eseguiti da maestri muralisti e le cui chiavi sono ideate dagli esperti della Settimana Enigmistica) e si potrà cenare e pranzare in fiera; gustando ad esempio riso carnaroli al castelmagno; miele di tiglio e noci; o aspic di carni bianche e dadolata di verdure al miele millefiori.Casa Zuccala; conosciuta anche come “casa dell’aquila” per la grande aquila in terracotta di Castellamonte che sovrasta l’ingresso; ; è un esempio di “vigna” della collina torinese; residenza estiva delle famiglie borghesi tra Sei e Ottocento: aperto durante la fiera il suo museo; raccolta di arredi d’epoca; e il bel giardino con oltre cinquecento piante aromatiche. Nelle campagne di Marentino è stato allestito un apiario sperimentale; che organizza visite guidate e dimostrazioni di raccolta e smielatura; mentre Piero Bianucci terrà una conferenza sul “Perché le piante ringraziano le api”. Per gli aspiranti cuochi saranno eseguite in pubblico le ricette vincitrici del concorso gastronomico riservato ai dilettanti “C’era una volta il miele”; e tutti i golosi potranno fare un giro intorno al mondo all’Honey Bar di Aspromiele e Terra Madre: dai mieli piccanti di Marocco e Libano a quello di erica della Scozia; da quello di foresta keniota a quello di lavanda provenzale.

Per informazioni e programma completo:www.comune.marentino.to.it

Print Friendly, PDF & Email