Domenica 8 dicembre, 342° giorno dell’anno, 49^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 23 giorni

0
397
John Lennon fu assassinato 39 anni fa a New York, davanti a casa sua, di fronte a Central Park

FRASE DEL GIORNO – La gente trascorre molto tempo a cercare di essere qualcun altro, credo che questo scateni malattie terribili. (John Lennon)

SANTI DEL GIORNOImmacolata Concezione della Beata Vergine Maria, San Natale Chabanel (Sacerdote e Martire), San Romarico (Abate ven. a Remiremont), San Patario (Patapio, Eremita a Costantinopoli), San Sofronio di Cipro (Vescovo).

EVENTI DEL GIORNO – L’Immacolata Concezione è una festa che ricorda un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX nel 1854. Con questo dogma la chiesa sancisce che la Madonna è stata preservata, sin dalla sua nascita, dal peccato originale. La tradizione dedica questo giorno alla realizzazione dell’albero di Natale e del Presepe.
Nel 1970 non si fece il ‘Golpe Borghese’. Doveva essere un attacco al cuore dello Stato per instaurare un governo reazionario di stampo neofascista, chiamato così dal nome della mente organizzatrice dell’atto eversivo, l’ufficiale Junio Valerio BorgheseSoprannominato il “principe nero” per i trascorsi nella Repubblica di Salò (comandò la milizia X Mas), preparò il piano ‘Tora Tora’ (l’attacco giapponese a Pearl Harbour) che nella notte fra il 7 e l’8 dicembre ’70 ‘avrebbe dovuto’ occupare militarmente i ministeri di Interno e Difesa, le sedi RAI (unica TV allora) e dei principali giornali. L’attacco non scattò, fermato dallo stesso Borghese per motivi ignoti, ma l’opinione pubblica italiana lo seppe solo 3 mesi dopo.
Il processo, archiviato e riaperto nel ’74, vide imputate 48 persone, tutte assolte nell’84 definitivamente. Oltre ad elementi dell’esercito e dei servizi segretiemerse più avanti il coinvolgimento di politici, massoneria, mafia, e pure il sostegno di alcuni settori della CIA, dopo la de-secretazione degli atti da parte del presidente Usa Clinton.
Nel 1976 uscì “Hotel California” degli Eagles. Pietra miliare della musica e massima espressione del ‘country rock’, “Hotel California”  fu il capolavoro assoluto degli Eagles: con 32 milioni di copie vendute è tra gli album più venduti di sempre. Il 5° album della band di Los Angeles (Don Felder, Glenn Frey, Randy Meisner, Don Henley) fu trascinato dallo straordinario successo dell’omonimo singolo, 49° fra i best 500 di ‘Rolling Stone’.
Nel 1980 fu assassinato John Lennon. Una voce dall’ombra gridò “Mr Lennon!” e subito dopo partirono 6 colpi di pistola, 5 a segno nella schiena di John Lennon, che cadde a terra esanime sotto gli occhi della moglie Yoko Ono, all’ingresso del Dakota Building, dove abitavano. L’attentatore Mark David Chapman venne disarmato e bloccato dal portiere del lussuoso palazzo, mentre una pattuglia della polizia accorse sul posto e prelevò il corpo del ferito, trasportandolo al St. Luke’s-Roosevelt. L’ex Beatle ci arrivò dopo aver perso conoscenza e pochi minuti più tardi morì. E così, alle 23.07 di lunedì 8 dicembre 1980, il mondo perse un grande musicista, un pensatore in anticipo sui propri tempi, uno difensore di pace e diritti umani, un ‘opinion leader’ dei movimenti giovanili. Migliaia di persone, radunate davanti all’ospedale e nelle piazze di mezzo mondo, cantarono le sue “Imagine” e “Give peace a chance”, inni alla pace e all’uguaglianza dei popoli. Emerse poi che l’attentatore, guardia giurata di Honolulu (Hawaii), viaggiò fino a New York per uccidere Lennon. Il motivo? Considerava una bestemmia la frase di Lennon “i Beatles sono più popolari di Gesù”, e contestava la ricchezza personale dell’artista rispetto al ‘rifiuto del possesso’ cantato in Imagine. Poche ore prima Chapman ottenne un autografo da Lennon.

NATI DEL GIORNO – Georges Méliès (1861-1938), Francia, regista. Nato a Parigi e qui scomparso nel gennaio ’38, Maries-Georges-Jean Méliès girò oltre 4.000 pellicole, prodotte dalla Star film, prima casa di produzione della storia da lui fondata nel 1896. Animato dall’idea che il cinema dovesse fare spettacolo e suggestionare il pubblico, nel 1902 inaugurò il cinema di fantascienza con il celebre “Viaggio nella Luna”. Gli viene riconosciuto il merito di avere mostrato al mondo le sconfinate capacità espressive della “settima arte”.
Jim Morrison (1943-1971), Usa, cantante. Una vita breve ma intensa, vissuta da “maledetto” sul palco e fuori. Nato a Melbourne (Florida) come James Douglas Morrison, non ebbe un’infanzia serena, ma a scuola stupiva gli insegnanti per la sua erudizione, frutto di numerose letture. L’amore per i libri e per i poeti della “Beat Generation” ne segnò la formazione culturale e musicale, caratterizzando i testi della band, fondata nel ’65 con Ray Manzarek: “The Doors”. Lo storico gruppo, tra i più influenti del rock, vendette in 6 anni di attività 135 milioni di dischi. Modello della contestazione giovanile del ’68, anche per lo stile di vita trasgressivo, Morrison morì a Parigi 3 luglio 1971, consumato da alcool e droga.
Kim Basinger (1953), Usa, attrice. È la bionda più famosa di Hollywood e tra le donne più affascinanti del cinema. Nata ad Athens (Georgia), figlia d’arte, iniziò come modella su Playboy. La notorietà arrivò nell’86 con “9 settimane e 1/2”, film che la consacrò tra le icone sexy degli anni ’80. Rifiutato il sequel, comparve in commedie minori e in “Batman”  (’89). La prova di maturità fu “L.A. Confidential”, che nel ’98 le valse l’Oscar come “migliore attrice non protagonista” (una prostituta). Da sempre in prima linea nella difesa dei diritti degli animali, posò per una campagna anti-pellicce della PETA.

 

Print Friendly, PDF & Email