A Conzano corso di cucina per valorizzare i prodotti locali nella ristorazione agrituristica

0
808

Manca poco alla chiusura delle iscrizioni al corso di cucina organizzato da Inipa Nord-Ovest, sede operativa di Alessandria,  in collaborazione con  Terranostra, l’ Associazione Agrituristica di Coldiretti, dedicato alla valorizzazione dei prodotti locali nella ristorazione agrituristica.

Le lezioni saranno affidate allo chef Gianni Bonadio, professore alla scuola alberghiera di Agliano Terme che per tre lunedì, a partire dal 18 febbraio, vedrà aspiranti cuochi alle prese con i fornelli.

Il corso di formazione, giunto alla sua diciassettesima edizione, si svolgerà quest’anno a Conzano, all’azienda “Tenuta Vallone”, con inizio alle ore 14 e termine, con la degustazione di quanto cucinato nel pomeriggio, alle ore 22.

Un viaggio tra le produzioni provinciali a denominazione  di origine o più semplicemente tradizionali e la storia della cucina alessandrina raccontata attraverso i piatti della tradizione, dalle ricette  delle feste, delle tecniche utilizzate per ottenere certi sapori, dai menù stagionali “dei poveri e dei ricchi”….

Il corso, nelle tre giornate in programma, avrà come obiettivo quello di incuriosire i partecipanti nei confronti della cucina del territorio colmando quelle lacune tecniche e organizzative per le quali è richiesto uno specifico approfondimento e che sono il fulcro stesso del corso.

Gli argomenti trattati spazieranno dalle tecniche per la preparazione delle paste ripiene e relativi condimenti, come disossare, farcire e cuocere il pollame con tecniche di lenta cottura; differenze fra zuppe, minestroni, creme e vellutate, utilizzo delle erbe spontanee reperibili nelle nostre campagne, cottura delle parti poco nobili del vitello; tecniche di preparazione paste fresche, sbiancatura e cottura gnocchi, tecniche di disosso per il coniglio, differenze nella preparazione di terrine e sformati, tecniche di pasticceria per la preparazione di torte a trancio.

E ancora, lo studio del menù fisso, degustazione, del ricevimento con proposte di prodotti tipici del territorio; tecniche di cottura della carne con sonda, taglio delle verdure, cottura a bagno-maria, utilizzo della nocciola non solo in pasticceria.

“Si parlerà dell’utilizzo delle materie prime, dei prodotti territoriali, dei Pat e delle denominazioni di origine nella ristorazione agrituristica secondo la normativa vigente, perché il legame con il territorio oltre che con il prodotto aziendale non può prescindere dalla ristorazione locale tanto più da quella agrituristica” ha affermato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco.

“La cucina piemontese, e di rimando quella alessandrina, affonda le proprie radici nella tradizione contadina. Una cucina di ispirazione popolare ma non per questo priva di eleganza e raffinatezza, che ha sempre trovato nel mondo agreste la sua espressione più ricca di varietà di sapori e di stagionalità grazie ad una peculiare autonomia di approvvigionamenti agro-alimentari” ha aggiunto il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo.

E’, infatti, molto importante conoscere i prodotti più tipici della provincia e saper offrire al fruitore quanto va cercando soprattutto seguendo i flussi e i trend oggi volti al turista straniero, talvolta anche di oltre oceano.

Potranno partecipare titolari, coadiuvanti Inps e/o dipendenti che conseguiranno l’attestato di partecipazione solo al raggiungimento di almeno il 75% delle ore previste di lezione.

Per info: Inipa Nord-Ovest, sede operativa di Alessandria, 0131.235891.

Print Friendly, PDF & Email