8.2 C
Alessandria
martedì, Novembre 30, 2021

Terza sconfitta di fila per la Juve U23, il Renate vince 2-1 e continua la fuga

La Juventus U23 è caduta di nuovo. Ha perso 2-1 al ‘Moccagatta’ contro la capolista Renate al termine di una partita bellissima, giocata ad alto ritmo e sempre con palla a terra, da una parte e dall’altra. Una partita decisamente di categoria superiore, con poco o nulla a che vedere con le solite gare di serie C. Per i bianconeri è la terza sconfitta di fila, la sesta complessiva, che li lascia a quota 25 al 9° posto. I nerazzurri ospiti, invece, continuano il volo solitario in testa alla classifica a 38 punti, sono al 10° risultato utile consecutivo e hanno il miglior attacco del girone (30 gol). Alla ripresa di gennaio la Juve B sarà in anticipo a Carrara, il Renate avrà la Pro Sesto all’ora di pranzo domenicale. 

LA PARTITA – Squadre a viso aperto, senza tatticismi, tese a fare il proprio gioco con tecnica, palla a terra e tante soluzioni possibili. Nel primo tempo meglio il Renate fino a metà’, poi superiore la Juve e finale ospite. Israel para su Rada al 4′, al 9′ Kabashi  calcia largo, al 13′ doppia parata su Guglielmotti ed Esposito, al 22′ Galuppini  costringe l’estremo di casa in angolo. Al 35′ occasione Juve: va via Correia a sinistra, cross per Di Pardo che schiaccia di testa, Gemello para di piede. Al 42′ Mosti fugge sulla riga di fondo e calcia in porta, il portiere si salva ancora di piede. Al 44′ il ’27’ ospite Guglielmotti, un’iradiddio, ruba palla, ne evita due e va in porta, Israel blocca in uscita.

Nell’intervallo Zauli modifica l’attacco: fuori l’evanescente Petrelli, dentro Brighenti e suo il primo tiro su imbeccata di Rafia. Al 58′ azione Renate fantastica, sinistro di Esposito e Capellini salva sulla riga di porta. Al 65′ Fagioli, entrato da 2′ per Peeters, trova in verticale Correia che vola a sinistra, entra in area, finta e scarica in rete col destro: 1-0. Al 66′ ci prova Maistrello in diagonale, ma Israel fa buona guardia. Allora Diana passa dal 3-5-2 al 3-4-3, fa tre cambi e rinuncia al centravanti, inserendo i piccoletti davanti. Al 78′ ecco l’1-1: gran sinistro di Kabashi dal limite, Israel para ma perde palla, il nuovo entrato De Sena fa gol. Si tratta del terzo errore del portiere che costa una rete. E all’83′ arriva il patatrac bianconero: dentro l’area Delli Carri ‘pesta’ Esposito, l’arbitro da il ‘rosso’ e il rigore. All’84′ Kabashi fa 1-2 e la Juve B è in dieci. La squadra bianconera ci prova fino alla fine, ma gli ospiti controllano, a parte il brivido al 95′ sul destro largo di Capellini.
Ma che spettacolo di partita! Davvero una rarità in terza serie.

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli