Playoff serie C, si comincia da Salò, Feralpi brutto cliente per l’Alessandria

0
809

Ottavi di finale playoff, l’Alessandria entra in gioco contro il FeralpiSalò: gara di andata al ‘Turina’, ritorno al ‘Moccagatta’, in caso di parità dopo le due gare passano i grigi.
Comincia dunque l’avventura spareggi della formazione di Marcolini, fresca vincitrice della Coppa Italia e autrice di una splendida ‘serie positiva’ di 26 risultati utili consecutivi.
L’obiettivo finale è chiaro per entrambe: puntano alla promozione, ma ci sono ancora sette partite fra loro e la serie B. Quel che è certo è che daranno tutto per vincere.

FERALPISALO’Sesto nel girone B con 49 punti in 34 partite, ottenuti grazie a 13 vittorie, 10 pareggi e 11 sconfitte, conditi da 47 gol fatti e 43 subiti. In Coppa è sempre andato ai rigori: sconfitto 5-4 dal Livorno in TIM CUP, vincente 2-1 sul Bassano (che segnò solo 1 rigore su 5) e ancora sconfitto 5-3 dal Renate, poi battuto dai grigi il turno dopo.
Due vittorie invece ai playoff: 3-1 al Pordenone in casa, 1-0 all’Albinoleffe in trasferta.
L’allenatore è il focoso Domenico ‘Mimmo’ Toscano, 46 anni, terzo tecnico verde-azzurro in stagione dopo Michele Serena (1^-24^) e Cesare Beggi (25^-27^). Toscano, che allena i gardesani dal 27 febbraio, ha un passato importante in panchina, con 4 promozioni (2 in B con Ternana e Novara, 2 col Cosenza dalla D all C1), una Supercoppa Lega Pro (Novara) e una finale di Coppa Italia Lega Pro (Cosenza), ma anche tre esoneri (in un caso fu richiamato) e una dimissione.
La squadra verde-azzurra gioca con il 3-5-2, sempre utilizzato da Toscano e già testato in precedenza da Serena, che lo alternava però con altri moduli. Il pericolo pubblico in attacco è il piacentino Simone Guerra, che ha chiuso le 34 gare di campionato con 19 gol e 6 assist, restando a digiuno, invece, in coppa e nei playoff. Attenzione anche all’ex-grigio
Ferdinando Vitofrancesco
, che in 36 gare non ha segnato ma ha regalato 7 assist.

PRECEDENTI – Storia breve fra le due squadre: 4 partite, 2 vittorie verdi-azzurre, 1 grigia, 1 pareggio, 3 gol alessandrini e 5 bresciani. Vittoria mandrogna alla ‘prima’, 2-0 al Moccagatta nel dicembre 2014 (2-0, doppietta Rantier). Poi 0-0 al ‘Turina’ di Salò, quindi le 2 vittorie dei gardesani: 2-1 al ‘Mocca’ nel settembre 2015 (Iunco, Guerra, Romero) e il pesante 3-0 in riva al lago (Maracchi, Bracaletti, Settembrini) del gennaio 2016.
Fra i tecnici bene D’Angelo (2-0 e 0-0), male Scienza (1-2) e Gregucci (0-3).

ALESSANDRIASesta nel girone A con 56 punti in 36 partite, con 14 vittorie, 14 pareggi, 8 sconfitte, 54 gol segnati e 37 incassati. In Coppa Italia Serie C, come detto, il trionfo dopo 6 vittorie (2 ai rigori) e 1 pareggio, in TIM Cup una vittoria ai supplementari (3-2 a Cosenza) e una sconfitta 2-1 (a Salerno). Bilancio lusinghiero, soprattutto dopo l’approdo in panchina di Michele Marcolini, il ‘normalizzatore’, e alla direzione sportiva di Massimo Cerri, ‘l’equilibratore’. Ora si azzera tutto e si punta la B sulle ali dell’entusiasmo della vittoria in coppa. Per gara-1 mancheranno Cazzola e Russini, lungodegenti, in forse Gazzi, che dovrebbe recuperare per gara-2. Tutti a disposizione gli altri.
Nel 4-3-3 abituale c’è un solo dubbio per il tecnico grigio, cioè il centrale difensivo mancino: chi a fianco di Piccolo fra Giosa e Blanchard? Vedremo. Questo il probabile undici al fischio d’inizio: Vannucchi; Celjak, Piccolo, Blanchard, Barlocco; Nicco, Ranieri, Gatto; Sestu, Marconi, Gonzalez.

ARBITRO – A dirigere gara-1 tra FeralpiSalò e Alessandria di domenica 20 maggio, ore 20.30, è stato designato Nicolo’ Cipriani di Empoli, assistito da Driss Abou Elkhayr di Conegliano e Gianluca Sartori di Padova, 4° uomo Andrea Zingarelli di Siena.

Print Friendly, PDF & Email