Juve B in emergenza per le assenze
e c’è il pericolo Pontedera alla porta

0
385
Sconcerto di Pecchia dopo la sconfitta di Salò

Reduce dallo smacco in Coppa Italia dove, pur disputando una buona gara, ha perso 2-0 per errori del portiere, la Juventus U23 ha davanti a sé una sfida difficilissima, contro la seconda della classe, il Pontedera, ovvero la più forte (fin qui) delle squadre normali, in un girone dominato dal super-Monza. I bianconeri vogliono rialzare la testa dopo una settimana nerissima (2 sconfitte, Pro Patria in campionato e FeralpiSalò in Coppa) ma l’avversario è da prendere con le molle. Fra l’altro Pecchia avrà parecchie assenze tra squalificati e infortunati e nello ‘storico’ la Juve B non ha mai battuto i granata. 

PONTEDERASecondo in classifica a quota 41, ha ottenuto 11 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte, con 37 gol fatti (3° attacco) e 29 presi (13^ difesa). La rosa di 23 elementi (1 straniero) ha un’età media di 23.1 anni ed è affidata al 51enne Ivan Maraia, all’8^ stagione in società, 3^ da capo-allenatore dopo essere stato il vice dello ‘storico’ Paolo Indiani per 150 gare. Una specie di totem che punta sul 3-5-2 da inizio stagione, anche se nelle ultime due uscite ha schierato il 5-4-1. Il Pontedera ha iniziato benissimo il 2020
(2-1 sul Renate), ma poi ha totalizzato 2 punti in 3 gare (doppio 1-1 con Olbia e Novara e sconfitta 2-1 nell’infrasettimanale con la Carrarese). I migliori marcatori sono il brasiliano  Caio De Cenco (9 gol) e il centrocampista Michele Bruzzo (5).
In chiave mercato, svincolato l’esperto 36enne Mannini a metà mese, sugli esterni sono arrivati Visconti (Novara) e Mezzoni (Napoli, era a Carrara).

PRECEDENTI – Sono tre: l’anno scorso ci fu un doppio successo toscano, 2-1 al ‘Moccagatta’ e 1-0 al ‘Mannucci’, mentre quest’anno la gara di andata finì 1-1 in casa Juve (73′ De Cenco, 81′ Mota-Carvalho). Dunque bianconeri mai vittoriosi con i granata, 1 pareggio e 2 sconfitte, con 2 gol fatti e 4 subìti.

JUVENTUS U23 – Sul mercato negli ultimi giorni sono partiti l’attaccante Lanini (Parma), il centrocampista Clemenza (Pescara) e l’attaccante Frederiksen (Fortuna Sittard), mentre è arrivato il difensore Minelli (’99, dal Parma, era a Trapani), che potrebbe tornare utile già domenica, viste le assenze. Infatti sono 2 gli squalificati, Fagioli e Olivieri, e 3 gli infortunati: Zanandrea, Parodi, Beruatto con dubbi su Alcibiade, reduce da un problema fisico, quindi sarà ancora determinante la convocazione o meno di Coccolo in prima squadra, ma come detto il tecnico Fabio Pecchia potrebbe far esordire il ‘nuovo’ Minelli. Il probabile 4-3-3 potrebbe essere così: Nocchi; Rosa, Minelli, Mulé, Frabotta; Portanova, Muratore, Touré; Zanimacchia, Brunori, Marchi.

ARBITRO – Sarà Giuseppe Collu (CA), con gli assistenti Andrea Nasti (NA) e Antonio Piedipalumbo (Torre Annunziata), a dirigere Pontedera-Juventus U23 di domenica 2 febbraio (ore 17.30) allo stadio ‘Mannucci’. L’arbitro Collu è al 2° anno in serie C e ha 4 precedenti con le squadre: Juve-Alessandria 1-0 di Coppa (06-11-19), Gozzano-Juve 1-2 (18-04-19), Piacenza-Pontedera 2-0 (22-09-18) e Juve U19-Palermo U19 0-2 (03-11-18).

Print Friendly, PDF & Email