Almanacco di venerdì 15 gennaio,
15° giorno del 2021, 2^ settimana

0
1560
Il giornalista Enrico Mentana, gran tifoso dellInter, compie oggi 66 anni

FRASE DEL GIORNONessun giornalista, degno di questo nome, può descrivere la realtà come la vorrebbe invece di com’è davvero; molti ormai lo fanno, ma quella non è più informazione. È un’altra cosa. (Enrico Mentana)

SANTI DEL GIORNO – San Mauro (Monaco, protettore di zoppi, calderai, carbonai e giardinieri), San Bonito di Clermont (Vescovo), San Botonto (Martire), San Cosma il Melode (Vescovo), San Malardo di Chartres (Vescovo), San Romedio (Eremita), San Viatore di Bergamo (Vescovo), Sant’Ableberto (Emeberto, Vescovo), Sant’Arsenio di Reggio Calabria (Eremita), Sant’Arnoldo Janssen (Fondatore), Sant’Efisio di Cagliari (Martire), Santa Ida (Vergine), Santa Secondina di Anagni (Martire), Santa Tarsicia (Martire).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1945 fondata l’ANSA. La più autorevole agenzia di stampa italiana vide la luce durante le ultime fasi della Seconda guerra mondiale, su iniziativa delle tre anime della Resistenza. I rappresentanti dei quotidiani “Il Popolo” (democristiano), “Avanti!” (socialista) e “Unità” (comunista), presentarono all’esercito alleato la proposta di dar vita a una nuova agenzia di notizie, in funzione di una maggiore e più attendibile informazione per la popolazione. Ricevuto l’ok, il 15 gennaio ’45 uscì il primo dispaccio, dando vita all’Agenzia Nazionale Stampa Associata (ANSA), che prese il posto dell’Agenzia Stefani, attiva dal 1853 e chiusa il 29 aprile ’45.
Nel 2001 iniziò l’era ‘Wikipedia’. Wikipedia è un’enciclopedia online ‘a contenuto libero’, ‘collaborativa’, ‘multilingue’ e ‘gratuita’, sostenuta e ospitata dalla “Wikimedia Foundation”, organizzazione Usa non a scopo di lucro. Lanciata dall’imprenditore Jimmy Wales e dal filosofo Larry Sanger, uscì prima in inglese e poi in numerose altre lingue. Sanger ne suggerì il nome: la parola nacque dalla radice ‘Wiki’ (in hawaiano ‘veloce’) e dal suffisso ‘pedia’ (dal greco paideia, ‘formazione’). Con più di 55 milioni di voci in oltre 300 lingue,  Wikipedia è l’enciclopedia più grande mai scritta, tra i 10 siti web più visitati al mondo ed è la maggiore e più consultata opera generalista su Internet.

NATI FAMOSI – Martin Luther King (1929-1968), Usa, filosofo e pastore protestante. Nato ad Atlanta (Georgia), figlio di un reverendo della chiesa Battista, Martin Luther King s’impegnò fin da giovane per i ‘diritti civili’ e contro le ‘ingiustizie razziali’, ispirandosi agli insegnamenti di Gandhi. Laureato in filosofia, come pastore protestante si fece apostolo della ‘lotta non violenta’ e difensore degli emarginati nell’America degli anni ’60.
L’opera di sensibilizzazione, iniziata con un tour per le università americane, raggiunse l’apice con il celebre discorso “I have a dream”, pronunciato al Lincoln Memorial di Washington il 28 agosto ’63 davanti a 250.000 persone. L’evento gli valse l’anno dopo il Nobel per la Pace. Fu ucciso il 4 aprile ’68 a Memphis (Mississippi), dopo una manifestazione per i diritti civili degli spazzini neri: fu colpito al collo con un fucile di precisione mentre era affacciato al balcone del motel dove alloggiava. L’omicida, James Earl Rayed, fu catturato 2 mesi dopo a Londra: prima ammise, poi ritrattò, dicendosi vittima di una cospirazione. Tesi confermata da una sentenza di condanna per Loyd Jowers, titolare di un ristorante vicino al luogo del delitto. L’episodio resta un mistero irrisolto della storia Usa.
Enrico Mentana (1955), Italia, giornalista. Volto simbolo del giornalismo TV italiano, si avvicina al classico ‘anchorman’ anglosassone. Milanese doc e figlio d’arte (il padre Franco scriveva di sport), Mentana aderì fin dal liceo al PSI, scrivendo i primi articoli per la rivista ufficiale dei ‘Giovani Socialisti’. Abbandonata l’università, superò l’esame da professionista e nell’80 entrò in Rai, redazione esteri. Gli anni ’90 segnarono il suo passaggio alla TV commerciale: assunto alla Fininvest, fondò il TG5 di cui condusse la prima, storica, edizione serale del 13 gennaio ’92 e che guidò come direttore fino al ’04. Un’altra sua creatura è il talk show ‘Matrix’, ideato nel ’05 come competitor di ‘Porta a Porta’, che lasciò nel ’09 per la mancata messa in onda di uno speciale sulla morte di Eluana Englaro. L’episodio segnò il suo divorzio da Mediaset e l’inizio di una nuova avventura con LA7, del cui telegiornale assunse la direzione dal giugno ’10, facendo incetta di ascolti e di critiche positive.
Maurizio Fondriest (1965), Italia, ex-ciclista. Nato a Cles (TN), corse da professionista dall’87 al ’98 e fu Campione del Mondo ’88 (in linea). Molto competitivo nelle gare di un giorno, meno in quelle a tappe, oltre al mondiale vinse 1 Milano-Sanremo (’93), 1 Freccia Vallone (’93), 1 Meisterschaft von Zurich (’93) e 2 Giri del Lazio (’90 e ’94), centrando decine di volte il podio in queste ed altre competizioni importanti. Durante la carriera accusò problemi alla schiena che ne limitarono in parte il rendimento agonistico. Attualmente produce biciclette e fa il commentatore sportivo per alcune reti TV

Print Friendly, PDF & Email