Venerdì al Teatro Sociale di Valenza Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi in “Donchisci@tte”

0
733

Se la programmazione del Teatro Sociale di Valenza è stata inaugurata con due concerti jazz, giunge ora il primo spettacolo di prosa della stagione APRE 2019-2020, affidato a due “leoni” della scena, Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi, protagonisti venerdì 8 novembre (ore 21.00) di “Donchisci@tte“, liberamente ispirato a “Don Chisciotte della Mancia” di Miguel de Cervantes.

Firmata alla direzione artistica da Roberto Tarasco e curata nella gestione da Angelo Giacobbe/CMC-Nidodiragno Produzioni, la stagione di prosa giunta alla settima edizione, torna così a caratterizzare l’offerta artistica della piazza valenzana, con spettacoli teatrali in programma fino al 21 febbraio 2020, alternati a concerti jazz con artisti di fama internazionale.

Il primo episodio è di grande rilievo. “Donchisci@tte” costituisce una rappresentazione teatrale ironica e graffiante in cui i mulini a vento vengono sostituiti da moderni mostri contro cui si deve sempre e comunque combattere. Un’analisi inedita dei nostri tempi che passa tra le quinte e il palcoscenico per arrivare in platea e che nel teatro, luogo e arte, trova un mezzo di comunicazione sicuramente appropriato.

Spiega il regista Davide Iodice che ha lavorato efficacemente nell’adattamento del testo scritto da Nunzio Caponio: “Il lavoro scaturisce da una scrittura originale che a sua volta prende ispirazione dallo spirito dell’opera di Cervantes scagliando una volta di più la simbologia di questo ‘mito’ contro la nostra contemporaneità”.
Con vesti sgangheratamente complottiste e una spiritualità naif, accompagnato da Sancho, il nostro Don intraprende un corpo a corpo, disperante e “comico” contro un mondo sempre più virtuale, spinto a trovare l’origine del male nel sistema che lo detiene. Nella giostra di pensieri che galoppano progressivamente verso l’inevitabile delirio, le menti malefiche dei “giganti delle multinazionali” sono il nemico contro cui scagliarsi. Ma è l’Amore il vento che soffia e muove: attenzione che Dulcinea, intrappolata nella webcam, può svanire inaspettatamente per un banale black-out.
Benvenuti e Fresi, attori della grande popolarità si cimentano in una prova d’attori straordinaria che valorizza il  cotè ora comico, ora drammatico.

Biglietti di ingresso: intero euro 20

Esiste ancora la possibilità di sottoscrivere la card teatro che al costo euro 50 da diritto all’ingresso a 6 spettacoli (con posto assegnato e sostegno al VTSC), nonchè di accedere al singolo spettacolo utilizzando il coupon verde Fidaty ESSELUNGA.

Si torna, poi, al jazz per l’appuntamento successivo della stagione 2019-2020 APRE, venerdì 29 novembre con il concerto del Nicki Parrot Quartet, cui seguirà il giorno dopo, sabato 30 novembre, I due gemelli riscritti da Natalino Balasso con la compagnia di Jurij Ferrini in scena.

Info e prenotazioni: 0131.920154 – biglietteria@valenzateatro.itwww.valenzateatro.it

Orari apertura della biglietteria: da martedì a venerdì ore 16-19, sabato ore 10-13

Print Friendly, PDF & Email