Tutti i luoghi visitabili in Provincia durante le Giornate FAI di Primavera 2018

0
1378

Un nuovo appuntamento con le Giornate FAI di Primavera questo week-end, sabato 24 e domenica 25 marzo, alla scoperta dell’ambiente, dell’arte e della cultura di oltre 1000 luoghi aperti straordinariamente in Italia per l’occasione, tra i quali molti anche nella nostra provincia.

Ad Alessandria la Cittadella sarà la protagonista indiscussa in queste due giornate, con il Museo di Marconi e Tesla e delle radio d’epoca, in gemellaggio anche con la Fondazione Marconi di Bologna. Inoltre, sarà possibile vedere la mostra fotografica del giovane alessandrino Oliver Maytre e la Rievocazione dei 90 anni della “Tenda Rossa”, con una ricostruzione fedele del sito così come fu ritrovatori. Per il centenario della fine della Grande Guerra saranno aperte le porte del Sacrario della gloriosa Brigata Ravenna e del Quadro d’Onore, il foglio che riporta i nomi di tutti i caduti, mentre domenica 25, dalle ore 14, la Cittadella sarà animata dai personaggi della famosa saga per bambini e ragazzi “Harry Potter”.

A Castelletto Monferrato protagoniste saranno invece le locomotive a vapore e l’Orient Express, grazie alla ditta Lucato, esperta a livello internazionale per il lavoro di riparazione delle locomotive a vapore.

A Cassine saranno visitabili tre siti: la chiesa di S. Francesco e il suo Museo, l’Oratorio della Confraternita ed una casa privata del ‘600, Casa Arcasio, che dalle ore 16 di domenica 25 ospiterà nel cortile un concerto di archi e arpa.
A
Pietra Marazzi si potrà visitare il Palazzo Comunale con passeggiata libera e visita al castello.

Castellazzo Bormida aprirà le porte della Chiesa di San Martino e della Torre dell’Orologio, mentre a Lerma sarà possibile visitare, per la prima volta in assoluto, il Ricetto del Castello, animato da rievocazioni storiche e dimostrazioni di battaglie, oltre alla possibilità di ammirare gli affreschi della Pieve e la chiesa romanica della città

A Mornese sarà possibile ammirare lo stile Liberty caratteristico di diversi siti, come la Chiesa di San Silvestro e l’Oratorio.

Il gruppo FAI Strada Franca guiderà i visitatori alla scoperta di Quargnento e della Basilica Minore di San Dalmazzo (in origine tempio dedicato a Diana) e del suo campanile, oltre alla chiesa della SS Trinità, appena ristrutturata. Inoltre sarà possibile ammirare la casa natale di Carlo Carrà, ma anche il Museo della Moda Mila Schon, delle auto da corsa storiche di famiglia e l’archivio del quotidiano “La Notte”.

Nobili, mercanti e viaggiatori: la “nuova strada” da Genova all’Oltregiogo è il titolo che il Gruppo FAI di Novi Ligure ha ideato per ricordare i secoli in cui gli abitati posti lungo l’antico itinerario che collegava Genova con il Nord (Italia ed Europa) attraverso il valico appenninico della Bocchetta furono centri di fondamentale importanza, luoghi di commercio, ospitalità e villeggiatura. Per l’occasione nel territorio tra le città di Novi Ligure e Gavi, verranno aperti tre luoghi inediti lungo questo antico itinerario: nel territorio di Gavi, la Centuriona, una dimora privata solitamente chiusa al pubblico, con la torre di avvistamento, la cappella gentilizia, le antiche cantine e la residenza padronale con il bel loggiato aperto sulla valle; nel tratto di strada noto come “La Lomellina” si potrà visitare il giardino di villa Broglia, mentre nel cuore di Novi Ligure si potrà visitare il piano nobile del seicentesco palazzo Adorno, sede nell’Ottocento dell’Accademia filarmonica artistico – letteraria novese e da tempo chiuso al pubblico.

A Gavi resteranno aperte, con visite guidate a cura degli Amici del Forte di Gavi e delle associazioni di volontariato locali dalle 10:00 alle 12:00 del mattino e dalle 14:30 alle 17:30 del pomeriggio, la Parrocchiale di San Giacomo (via XX settembre angolo via Mameli), l’Oratorio dei Rossi (via XX settembre angolo via Bassani), l’Oratorio dei Bianchi (via Ospedale) e l’Oratorio dei Turchini (via Garibaldi angolo via Ospedale). Domenica pomeriggio dalle 15:00 presso l’Oratorio dei Rossi i volontari distribuiranno frittelle calde e bevande nella piazzetta adiacente l’Oratorio, dove a partire dalla stessa ora si esibiranno i “cristezanti”(portatori di Cristi processionali) e dalle 17:00 presenteranno due filmati che descrivono le opere d’arte dell’Oratorio e raccontano lo svolgersi della suggestiva processione degli undici Crocifissi (“Cristi”) dello scorso 11 giugno 2017.

Il Gruppo FAI “Fiumi della Bassa Valle” guiderà la visita al Retorto, nei pressi di Predosa, dalle 10 alle 18 senza interruzione, mentre, per la sola giornata di domenica, verranno illustrati i segreti dell’allevamento delle api e della produzione del miele.



.

Print Friendly, PDF & Email