3.8 C
Alessandria
martedì, Gennaio 18, 2022

L’Acos di Acqui Terme denuncia nuovi raggiri ai danni dei cittadini

Il mese scorso era il periodo dei venditori che tentavano di rifilare a centinaia di euro rilevatori anti fumo dal valore di poche decine di euro; spacciandoli per obbligatori e imposti dalla legge; la scorsa settimana invece sono stati recapitati via posta dei moduli recanti le disposizioni di pagamento di una fantomatica tassa; e del passaggio di un incaricato che si sarebbe presentato a riscuoterla. E’ quello che sta accadendo ad Acqui Terme; dove ormai i raggiri sono all’ordine del giorno e l’Acos lancia continui appelli per invitare gli utenti a prestare attenzione; considerato anche il numero consistente di persone che si sono recate presso gli sportelli per chiedere chiarimenti riguardo offerte ricevute a nome della municipalizzata rivelatesi poi truffaldine. Rinnoviamo l’invito a tutti i cittadini ad avvertire le autorità nel caso in cui si presentino a casa vostra persone che propongono un’offerta commerciale poco chiara.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x