5.7 C
Alessandria
martedì, Ottobre 26, 2021

Brevi di cronaca

Il 28 maggio 2013 i Carabinieri di Valenzahanno denunciato in stato di libertà per concorso in truffa aggravata una 25enne residente in provincia di Catania, già gravata da numerosi precedenti di polizia. A parziale conclusione di accertamenti di polizia giudiziaria, i militari della locale Stazione Carabinieri, identificavano l’interessata quale autrice, unitamente ad un complice in via di identificazione, di una truffa consumata il 21 maggio u.s. in danno di un 78enne del luogo. Nella circostanza la donna ed il complice, dopo aver simulato un sinistro stradale, riuscivano a farsi consegnare dall’anziana vittima la somma in contanti di 5.600,00  euro a titolo di risarcimento del falso danneggiamento di un orologio di valore che indossava.

I Carabinieri di Solero hanno denunciato in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere un 34enne cittadino albanese con precedenti di polizia, residente in Alessandria.
L’interessato, controllato da una pattuglia dell’Arma mentre a bordo della propria auto transitava lungo la strada provinciale 10 in prossimità di Solero, veniva trovato in possesso di un taglierino e di un coltello con lama lunga 20 centimetri. Gli oggetti sono stati sequestrati.

Carabinieri della Stazione Alessandria Principale hanno denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi, due cittadini romeni di 26 e 20 anni con precedenti di polizia, residenti a Torino.
Gli interessati, controllati da una pattuglia dell’Arma mentre si trovavano a bordo di un furgone in Viale Teresa Michel, venivano trovati in possesso di 7,15 grammi di hashish, di una pistola giocattolo a gas priva del previsto tappo rosso, di un coltello con lama lunga 20 cm. e di una mannaia della lunghezza di 30 cm. che venivano posti sotto sequestro.

I Carabinieri di Balzola hanno denunciato in stato di libertà per furto un 23enne cittadino romeno con precedenti di polizia in Italia senza fissa dimora.
L’interessato, dopo aver occultato sulla propria persona merce per un valore di 186,00 euro che aveva prelevato dagli scaffali del centro commerciale Bennet di Villanova Monferrato, nel tentativo di oltrepassare le casse faceva attivare l’allarme antitaccheggio posto a protezione dei prodotti. Dopo essere stato fermato dal personale di vigilanza dell’esercizio commerciale sul posto intervenivano i Carabinieri che recuperavano l’intera refurtiva restituendola all’avente diritto.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x