13 C
Alessandria
domenica, Ottobre 24, 2021

Brevi di cronaca

Il 16 gennaio 2014 i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Alessandria e quelli della Stazione Carabinieri di Valenza hanno tratto in arresto, in esecuzione di un Mandato di Arresto Europeo, il pluripregiudicato 50ENNE Maspi Camillo Claudio, residente a Valenza, dove si trovava sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per altri reati. L’interessato, colpito da un provvedimento di cattura emesso dall’Autorità Giudiziaria belga in quanto condannato per partecipazione ad una organizzazione criminale dedita alla contraffazione di monete euro operante in quella nazione negli anni 2010/2011, dopo essere stato dichiarato in arresto, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Alessandria.

I Carabinieri di Rosignano Monferrato hanno denunciato in stato di libertà per truffa un 37enne con specifici precedenti di polizia residente in provincia di Brescia.
I militari dell’Arma, a seguito della denuncia sporta da un 21enne di Rosignano Monferrato, sono riusciti a risalire all’interessato che nel dicemnbre 2013 aveva posto in vendita su un noto sito di aste on line un frigorifero del valore di 700,00 euro ottenendo dal denunciante il corrispettivo in denaro che gli veniva accreditata mediante una carta ricaricabile. La contrattazione però non si risolveva come auspicato dall’acquirente e l’indagato non provvedeva a consegnare il prodotto oggetto della transazione.

I Carabinieri della Stazione di Alessandria Principale hanno denunciato in stato di libertà per associazione a delinquere finalizzata alla consumazione di truffe tre pregiudicati, due dei quali residenti in questa provincia ed un in provincia di Macerata.
Le indagini svolte dai militari dell’Arma, attivate a seguito di una denuncia presentata da una 41enne di Roma, hanno portato all’identificazione dei tre uomini che nel periodo compreso tra la fine del mese di novembre 2013 e l’inizio del corrente mese, effettuavano inserzioni su alcuni siti on line offrendo in locazione immobili in località turistiche, risultati essere poi inesistenti, ricevendo dalla denunciante una somma in denaro quale caparra. Gli ulteriori accertamenti svolti dai Carabinieri della Stazione hanno altresì’ permesso di attribuire al terzetto la consumazione di ulteriori analoghe truffe nei confronti di altre cinque persone residenti in varie regioni d’Italia.

Il 17 gennaio 2014 i Carabinieri di Valenza hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione, indebito utilizzo di carte di pagamento e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di p.s., una pregiudicata 33enne residente ad Asti.
A conclusione dell’attività d’indagine, i militari della Stazione sono risaliti all’interessata identificandola come colei che il 31 agosto 2013 prelevava presso uno sportello Bancoposta di quella città la somma di 2.000,00 euro utilizzando la tessera Bancoposta che nella stessa giornata era stata sottratta dall’interno dell’abitazione di una 47enne di Giarole. La denunciata è stata altresì deferita per la violazione degli obblighi imposti dalla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di p.s. cui si trovava sottoposta al momento dell’indebito prelievo della somma in denaro.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x