10.4 C
Alessandria
venerdì, Ottobre 15, 2021

Brevi di cronaca

Solero.

I Carabinieri della Stazione di Solero hanno arrestato per detenzione abusiva di arma clandestina, detenzione abusiva di cartucce e ricettazione V.S., cittadino rumeno di 54 anni, pregiudicato. I militari di Solero erano a conoscenza che l’uomo potesse detenere illegalmente armi o munizioni e decidevano quindi di perquisire la casa dell’uomo. Intorno alle 15.30 del 1° luglio giungevano presso la sua abitazione e iniziavano a perquisire le varie stanze alla ricerca di armi e munizioni che l’uomo negava categoricamente di possedere. Invece, nella sala i militari trovavano 90 cartucce cal. 22 e un visore notturno ad infrarossi, in una camera da letto trovavano 5 cartucce a palla cal. 12 e una bomboletta spray contenente sostanza irritante tipo CS, in un ripostiglio venivano rinvenute 64 cartucce a pallini cal. 12. Vista la consistente presenza di munizioni era verosimile che l’uomo detenesse anche le armi, ma l’uomo continuava a negare. Da un nuovo controllo nella sala, tra una porta e un soppalco, in uno spazio appositamente creato, veniva rinvenuta una carabina cal. 22 con la matricola abrasa, con inserito un caricatore contenente quattro colpi e anche un colpo in canna, quindi già pronta all’uso. Dopo il sequestro dell’arma, delle munizioni, della bomboletta e del visore notturno, l’uomo, che non ha nessun titolo alla detenzione di armi o munizioni, veniva accompagnato presso la caserma di Solero, dove veniva arrestato. Successivamente veniva accompagnato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa della convalida dell’atto.

Castellazzo Bormida.

I Carabinieri della Stazione di Castellazzo Bormida hanno denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere un cittadino italiano di 34 anni, residente in provincia di Alessandria. Una pattuglia alle 23.30 circa del 29 giugno controllava a Castellazzo Bormida un’auto con alla guida l’uomo. I militari si accorgevano subito che il 34enne aveva nel sedile lato passeggero tre coltelli da lancio della lunghezza di 23 centimetri ciascuno, dei quali non sapeva giustificare il possesso. I coltelli venivano sequestrati e l’uomo veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il porto abusivo delle armi da taglio.

Alessandria.

I Carabinieri dell’Aliquota radiomobile di Alessandria hanno denunciato per rifiuto di eseguire gli accertamenti inerenti la guida in stato di alterazione dovuta all’abuso di alcolici e segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti un cittadino italiano di 47 anni, pregiudicato, residente in provincia. Il 21 giugno alle 21.00 circa in via Marengo i militari fermavano un’auto condotta dal 47enne, il quale guidava in modo spericolato e a velocità elevata, effettuando manovre pericolose di sorpasso e zigzagando in mezzo al traffico. Fermato il mezzo, i militari accertavano che le condizioni fisiche dell’uomo non erano assolutamente idonee per condurre un veicolo perché palesemente ubriaco tanto che non riusciva a parlare. Veniva così chiesto all’uomo di sottoporsi all’alcoltest, ma lo stesso rifiutava categoricamente motivo per il quale veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria e veniva immediatamente ritirata la sua patente, mentre l’auto veniva sottoposta a sequestro. Veniva anche perquisito, estendendo la perquisizione anche al veicolo dove, nel vano portaoggetti, venivano trovati 1,3 grammi di cocaina e 0,5 grammi di hashish suddivisi in tre involucri di cellophane. Gli stupefacenti venivano sequestrati e l’uomo veniva segnalato alla Prefettura quale assuntore.

Occimiano.

Il 24 giugno, i Carabinieri della Stazione di Occimiano hanno deferito in stato di libertà un ecuadoregno residente in provincia di Pavia, il quale, sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno in San Nazaro de Burgundi (PV), veniva fermato e controllato in Mirabello Monferrato (AL) in palese violazione dell’obbligo imposto.

Ticineto.

Il 26 giugno, i Carabinieri della Stazione di Ticineto hanno invece deferito in stato di libertà un 45enne pregiudicato residente a Frassineto (AL) poiché, a seguito di accertamenti, è risultato autore del furto di una caldaia a gas dall’interno di un appartamento che tempo prima aveva affittato.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli