Domenica 2 febbraio, 33° giorno dell’anno, 5^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 333 giorni (bisestile)

0
1221
Il campione olimpico e mondiale di equitazione Raimondo d'Inzeo

FRASE DEL GIORNO – L’apprendere molte cose non insegna l’intelligenza. (Eraclito)

SANTI DEL GIORNO – Presentazione di Gesù al Tempio (detta anche ‘Candelora’, perché nella celebrazione liturgica si benedicono le candele, simbolo di Cristo “luce delle genti”), San Burcardo di Würzburg (Vescovo), San Flosculo (Floscolo) di Orleans (Vescovo), Sant’Adeloga di Kitzingen (Badessa), Santa Giovanna de Lestonnac.

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1995 morì Fred Perry, tennista inglese nato nel 1909 e pluri-campione a Wimbledon, nonché campione del mondo di ping-pong e fondatore della famosa casa di abbigliamento omonima che lanciò le polo col simbolo della ‘corona d’alloro’.
Nel 2007 l’ispettore Raciti fu ucciso dal tifo violento.  Morì a 40 anni compiendo il proprio dovere, per arginare la violenza e la barbarie che inquinano da sempre il calcio. E’ il tragico destino cui andò incontro il poliziotto catanese, padre di due figli, mentre prestava servizio d’ordine per il derby di Sicilia Catania-Palermo. Finito l’incontro, all’esterno dello stadio si scatenò la guerriglia, con 1.200 agenti impegnati a contenere la furia devastatrice degli ultras locali. Raciti, colpito violentemente con un lavandino divelto dai bagni, fu trasportato all’ospedale Garibaldi e qui, dopo tre quarti d’ora di agonia, spirò. Tutti i campionati in Italia vennero sospesi e fu annullata un’amichevole degli azzurri.
Furono arrestati Antonino Speziale (minorenne all’epoca dei fatti) e Daniele Micale, condannati poi in via definitiva a 8 e 11 anni di carcere per ‘omicidio preterintenzionale’.

NATI FAMOSI – James Joyce (1882-1941), Irlanda, scrittore. Con la sua rivoluzione stilistica aprì la strada al modernismo letterario. Nato a Dublino, rimase sempre legato alla sua terra, pur viaggiando molto attraverso l’Europa. Studiò in Italia dove strinse una solida amicizia con Italo Svevo, che ebbe un ruolo importante nelle sue scelte letterarie. Nel 1914 pubblicò la prima opera, “Gente di Dublino”, seguita dal romanzo “Ritratto dell’artista da giovane”, con cui cominciò la critica alla cultura cattolica e tradizionalista della sua terra. Nel ’22 diede alle stampe il suo capolavoro, “Ulisse”, rivoluzionando per sempre il romanzo europeo e introducendo la figura dell’eroe moderno. Morto a Zurigo nel gennaio ’41, lasciò in eredità il suo linguaggio innovativo, denominato ‘flusso di coscienza’, modellato su quello del pensiero e in ciò riprodotto come un insieme confuso e sconnesso di frasi.
Raimondo D’Inzeo (1925-2013), Italia, militare e cavallerizzo. Nato a Poggio Mirteto (RI), ufficiale dei Carabinieri, fu campione di equitazione a Roma ’60 e campione Mondiale nel ’56 e nel ’60. Disputò ben 8 Olimpiadi consecutive (dal ’48 al ’76) e in carriera vinse 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi Olimpici più 2 ori, 1 argento e 1 bronzo Mondiali.
Carlo della Piane (1936-2019), Italia, attore. Nato a Roma, debuttò a 12 anni nel film “Cuore” (’48). Protagonista della commedia all’italiana degli anni ’50 e ’60, con la sua verve comica accentuata dalla forma del naso (pallonata presa da piccolo) si esaltò accanto a mostri sacri come Totò (“Guardie e ladri” del ’51) e Alberto Sordi (Un americano a Roma”  del ’54). In età adulta passò ad un genere più impegnato: il regista Pupi Avati lo diresse in numerosi film, tra cui “Una gita scolastica” (’84) che gli valse un Nastro d’argento e “Regalo di Natale” (’86) con cui ottenne la Coppa Volpi. È morto a Roma lo scorso 23 agosto.
Shakira (1977), Colombia, cantante. Nata a Barranquilla come Shakira Isabel Mebarak Ripoll, a 10 anni vinse un concorso per giovani talenti e ottenne un contratto con la Sony, pubblicando tra il ’91 e il ’93 due album che fecero ‘flop’. Apprezzata come attrice di telenovelas, fece centro col 3° album, “Piedi nudi” (’96), ma salì sul tetto del mondo con “Laundry Service” (’01, 20 milioni di copie). Con hit da primato come “Whenever, Wherever”“Waka Waka (This Time for Africa)”, “Loca” e “Rabiosa” conquistò 2 ‘Grammy Award’ e 10 ‘Latin Grammy Award’. Shakira, che parla correttamente spagnolo, inglese e portoghese e ha competenze di base in italiano, arabo e francese, in carriera ha venduto più di 130 milioni di dischi. Nella vita privata si legò per 11 anni ad Antonio De La Rùa, lasciato nel 2011, poi si fidanzò col calciatore del Barcellona Gerard Piqué (10 anni più giovane) col quale ebbe 2 figli: Milan (’13) e Sasha (’15).
Filippo Magnini (1982), Italia, ex-nuotatore. Nato a Pesaro, è il migliore nella storia del nuoto italiano sulle distanze brevi a stile libero. Partecipò a 3 Olimpiadi (’04, ’08, ’12), arrivando più volte quarto. Ad Atene ’04, però, nella staffetta 4×200 vinse il bronzo per l’Italia. Nei 100 m fu 2 volte Campione del Mondo (Montreal ’05 e Melbourne ’07) e 3 volte Campione Europeo (Madrid ’04, Budapest ’06 e Debrecen ’12).

Print Friendly, PDF & Email