Mercoledì 15 luglio, 197° giorno
dell’anno, 29^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 169 giorni (bisestile)

0
1358
La "Lapidazione di Santo Stefano", meraviglioso olio su pannello di Rembrandt del 1625

FRASE DEL GIORNO – Ogni tanto è bene scuotere l’albero dell’amicizia per far cadere i frutti marci. (Proverbio africano)

SANTI DEL GIORNO – San Bonaventura (Vescovo e Dottore della Chiesa, protettore di teologi, fattorini, facchini, tessitori), San Plechelmo (Vescovo Missionario), San Vladimiro di Kiev (Principe), Santa Valentina (Venerata a Nevers).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 2006 fu lanciato Twitter. Un nuovo sito che scompaginò la realtà dei social network e cambiò la comunicazione tra gli utenti web. Creato nel marzo ’06 da Jack Dorsey, Noah Glass, Biz Stone ed Evan Williams, fu lanciato nel luglio dello stesso anno. La novità di Twitter fu prorompente: unì le caratteristiche di un social network a quelle di un ‘micro-blogging’, con la possibilità, per ogni utente, di scrivere sulla propria pagina messaggi al massimo di 140 caratteri, divenuti 280 dal novembre ’17. Il nome deriva dal verbo inglese ‘to tweet’ (cinguettare), riferito alla forma concisa del post.

NATI DEL GIORNO – Rembrandt (1606-1669), Olanda, pittore e incisore. Riconosciuto universalmente quale massimo pittore d’Olanda e tra i più insigni della storia dell’arte europea, fu uno dei protagonisti assoluti dell’arte del ‘600, il cosiddetto “secolo d’oro olandese”. Nato a Leida come Rembrandt Harmenszoon van Rijn, ma noto col solo nome di battesimo, caratterizzò la sua tecnica pittorica attraverso l’uso del chiaroscuro e del sapiente contrasto tra luci e ombre, sulla scia di Caravaggio. Nelle sue opere viene detto ‘luminismo’ l’uso della luce, col quale determina la dinamica della costruzione del quadro, penetrando nei ritratti e rivelandone l’interiorità. Le più grandi creazioni di Rembrandt furono proprio i ritratti, gli autoritratti e le illustrazioni di scene tratte dalla Bibbia.
Brigitte Nielsen (1963), Danimarca, modella e attrice. Nata a Rødovre, icona sexy negli anni ‘80, vanta una menzione nel Guinness dei primati come attrice protagonista più alta (185 cm). Al cinema debuttò al fianco di due celebri “duri” di Hollywood, Schwarzenegger e Stallone; con quest’ultimo recitò in “Rocky IV” (’85), nel ruolo di moglie del rivale Ivan Drago, ruolo ripreso anche in “Creed II” (’18). Ha avuto 5 figli: Julian (’84), Killian Marcus  (’89), Aaron (’93), Raoul Ayrton (’95) e Frida (’18), avuti da Kasper Winding (’83-’84),  Marc GastineauRaoul Meyer (’93-’05) e Mattia Dessì (’06).
Laura Chiatti (1982), Italia, attrice. Nata a Castiglione del Lago (PG), “Miss Teenager” ’96, fu protagonista al cinema e in TV. Abbandonato il canto dopo 2 dischi in inglese, debuttò nella soap opera “Un posto al sole”, trovando spazio anche in “Carabinieri” e “Incantesimo 7″. Sul grande schermo ottenne ruoli importanti in “Passo a due”, “L’amico di famiglia”, “Baarìa” e “Romanzo di una strage”. Nel ’14 fu scelta nel cast della serie TV  “Braccialetti rossi”, l’anno dopo di “Io che amo solo te”. Nella vita privata, dopo le relazioni con gli attori Silvio Muccino, Francesco Arca e il cestista Davide Lamma, nel ’14 sposò l’attore Marco Bocci con cui ebbe 2 figli: Enea (2015) e Pablo (2016). 

Print Friendly, PDF & Email