Alessandria, -3 all’esordio ufficiale: domenica alle 16.30 si gioca in TIM CUP, con la Giana al ‘Moccagatta’

0
820

Mancano tre giorni all’esordio ufficiale dell’Alessandria nella stagione 2018-2019, esordio che sarà in TIM CUP, la Coppa Italia dei grandi, manifestazione nella quale i grigi, due anni e mezzo fa, arrivarono in semifinale perdendo col Milan. Una galoppata che portò fama, soldi, orgoglio, voglia di grande calcio che venne solo sfiorato la stagione successiva. Domenica, con le sole squadre di serie C sulla linea di partenza, si giocherà in casa, al ‘Moccagatta’, alle 16.30. Orario folle, per la stagione, il caldo e la voglia di relax dei potenziali spettatori. Ma qui comanda la Lega di serie A e, senza le sue squadre coinvolte, degli altri interessa poco. Bisogna accettarlo.

AVVERSARIO – Sarà la Giana Erminio, squadra mai banale. Nei 9 precedenti fin qui il bilancio dei Grigi dice 4 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte, 15 gol fatti, 12 subìti. Ma la sequenza dei risultati è particolare: l’Alessandria ha vinto le prime 4 sfide senza subire gol, poi vittoria tabù: il 2 novembre 2016 sconfitta 3-1 (unico precedente in coppa), quindi 3 pareggi (la stagione scorsa doppio 2-2) e un’altra sconfitta (1° aprile 2017), quel 4-2 al ‘Mocca’ con la paperissima di Vannucchi che fece il giro del mondo sui social. In sostanza, l’Alessandria contro la Giana ha sempre segnato, ma non vince da 5 partite. Domenica sarà gara secca, più eventuali supplementari (con il 4° cambio) e rigori. 

ARBITRO – Il designato per Alessandria–Giana Erminio (dom. 29 luglio, ore 16.30, stadio ‘Moccagatta’) è Francesco Meraviglia (PT), assistito da Alessio Berti (PO) e Giulio Fantino (SV), 4° Matteo Marcenaro (GE).

AMICHEVOLE – Ha vinto invece ieri, l’Alessandria, con l’Alfieri Asti: 4-0.
Nella tre uscite pubbliche disputate finora (dal 10 luglio), ancorché amichevoli, la formazione di D’Agostino non ha subìto gol e ne ha segnati 15, in sequenza decrescente: 6-5-4. La prima partitella era in famiglia, finì 5-1 ma le due formazioni vennero mescolate durante la gara. La seconda fu una sgambata contro una squadra di Promozione (Voghera, battuto 5-0), nella quale tutti i disponibili scesero in campo. Ieri l’avversario era di una categoria superiore, l’Eccellenza, e l’Alessandria ha mostrato progressi sotto il profilo fisico e tattico, segnando 4 volte. Tripletta per Fischnaller (14′ punizione, 48′ tiro da fuori, 49′ sotto misura su assist di Gonzalez) dopo le due segnature annullate contro il Voghera; quarto gol di Badan (52′ assist di De Luca), sempre più coinvolto nell’attuazione del 3-4-3, modulo che pare quello scelto dal tecnico siciliano per la sua Alessandria, con variabili per l’attacco che passano dal 3-4-1-2 al 3-4-2-1. Ma ‘difesa a tre’ e ‘centrocampo a quattro’ paiono punti abbastanza fermi. Questa la formazione di ieri (in neretto gli 11 iniziali):
Cucchietti (1’st Pop, 38’st Scatolini); Sciacca (1’st Sbampato), Gozzi (15’st Gjura), Prestia (15’st Fissore); Tentoni (1’st Cottarelli), Gazzi (27’st Zogkos), Gatto (27’st Usel), Badan (27’st Agostinone); Sartore; (1’st Gonzalez), De Luca (15’t Marconi), Fischnaller (15’st M’Hamsi). Fermi ai box (precauzione) Bellazzini, Cazzola, Checchin e Pastore.

MERCATO – In serie C è abbastanza fermo: pochi soldi, alcuni scambi, tanti forse.
In questa settimana, finora, nessun movimento da registrare in casa grigia, ma c’è attesa per i due giovani del Torino, il portiere Cucchietti e l’attaccante De Luca, che si allenano con i Grigi da un po’ con il ‘nulla-osta’ granata. Ma se non verranno contrattualizzati dall’Alessandria, non potranno essere convocati per domenica.

SPONSOR – Sono due, importanti, per la maglia grigia: confermato GLS (corriere, contratto biennale) sul davanti, nuovo Casa della Salute (centri medici) sul retro.
Una conferma, caso mai ci fosse ancora bisogno di dirlo, che il settore commerciale dell’Alessandria Calcio è una vera e propria ‘macchina da guerra’ del settore.

Print Friendly, PDF & Email