“Cartoline dalle città invisibili”

0
848

Venerdì 19 febbraio 2016 alle ore 19.00, l’Assessorato Beni e Politiche Culturali del Comune di Alessandria e la Biblioteca Civica di Alessandria, in collaborazione con il Servizio Biblioteca di ASM Costruire Insieme, propongono il secondo appuntamento della rassegna “Dimensioni parallele 2016“: “Cartoline dalle città invisibili”. Basato su testi di Italo Calvino, con musiche di Giorgio Penotti e Andrea Negruzzo, letture di Francesco Parise e immagini di Giorgia Scioratto.

Nel 1972 Italo Calvino pubblica “Le città invisibili”, descrizione di 55 città dal nome di donna, surreali, affascinanti, terribili, raccontate dal viaggiatore Marco Polo a Kublai Khan. Il libro diventa ben presto fonte di ispirazione per artisti, architetti, illustratori che ne traggono spunto affascinati dalla prospettiva di dare una forma al sogno calviniano. Oggi, con le distanze annullate dalla rivoluzione digitale, l’altrove sconosciuto ed esotico non esiste più, a Kublai Khan basta Google Earth: le città invisibili non possono più esistere, si sono incarnate, sono fra noi. Giorgia Scioratto, artista visiva, ha rappresentato tutte le città partendo non da un presupposto architettonico, ma dal loro stesso nome: 55 città, 55 donne, creature ibride di carne e architetture intrecciate. Sono conoscibili, possiamo entrarci dentro, fuggirle. O corteggiarle. Lo spettacolo “Cartoline dalle città invisibili” nasce come una dichiarazione d’amore e di odio verso queste donne: una serenata con le musiche di Giorgio Penotti e Andrea Negruzzo, un’ode con la voce di Francesco Parise, innamorato perso e disperso tra città femmine e implacabili. Quando le distanze si annullano, l’esotico prende forma stabile. L’esotico siamo noi.

Giorgia Scioratto, architetto di formazione, si occupa come libero professionista dal 2005 di graphic design e di visual art: un territorio di confine in cui si mescolano competenze progettuali e artistiche in cui convivono pittura, illustrazione, stampa serigrafica e Risograph, graphic design. In particolare la sua ricerca verte sull’ibridazione nelle varie fasi progettuali delle tecnologie informatiche con tecniche manuali. Lavora per l’editoria e per la pubblicità oltre a portare avanti progetti artistici e di microeditoria. Insegna Teoria e tecniche della rappresentazione presso lo IAAD di Torino.

Giorgio Penotti, insegnante di lettere, musicista irregolare, discontinuo ed eclettico, ha studiato chitarra, flauto traverso, altri strumentini a corda e a fiato, ma soprattutto si è dedicato al sassofono, perché, pur amando tutta la musica, ha una passione speciale per il jazz. Non ha mai conseguito un titolo di studio musicale, però si è cimentato avventurosamente nella composizione e nell’arrangiamento, scrivendo canzoni, brani jazz e colonne sonore. Su queste strade ha camminato per quarant’anni con diversi gruppi che suonavano o suonano folk, jazz, canzone d’autore, musica da strada.

Francesco Parise, attore e regista, si è formato all’Istituto d’Arte Drammatica “I PochiI” di Alessandria diretto da Ennio Dollfus e ha partecipato a numerosi seminari con registi e attori quali Valerio Binasco, Marcello Bartoli, Mario Chiapuzzo, Andrea Lanza, Marco Sciaccaluga, Marco Baliani, Ambra D’Amico, Roberto Anglisani ed altri. Ha lavorato come attore in spettacoli teatrali di narrazione e di prosa con registi come Marco Baliani, Marco Vaccari, Ambra D’Aamico, Mario Chiapuzzo. Attualmente è direttore artistico dell’Associazione Culturale Teatrolab, presidente dell’Associazione Teatrale “I Nuovi Pochi”, direttore e insegnante nella Scuola di Teatro “I Pochi” in collaborazione con il Teatro Comunale di Alessandria e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alessandria.

Andrea Negruzzo si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio «A. Vivaldi» di Alessandria sotto la guida della prof.ssa Daniela Pescatori. Ha perfezionato gli studi con André Depond presso il Conservatorio di Zurigo. Coinvolto in numerose iniziative concertistiche del Conservatorio di Alessandria, suona come solista con diverse fomazioni cameristiche. Ha composto ed eseguito musiche per alcuni spettacoli teatrali e collabora stabilmente con Francesco Parise. Suona con l’ensemble “ars arcana” con il quale si è esibito per la stagione dei concerti d’organo. Ha collaborato con l’ensemble “Orfei farnesiani”, l’orchestra del Conservatorio di Alessandria, l’orchestra del Conservatorio di Zurigo e l’orchestra Classica di Alessandria. Attualmente è direttore della corale «Sacro Cuore» di Tortona.

La rassegna “Dimensioni parallele” si tiene presso la Biblioteca Civica di Alessandria, in piazza Vittorio Veneto, 1. L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito. Per informazioni: tel. 347.1109142 oppure serviziobiblioteca@asmcostruireinsieme.it.

Print Friendly, PDF & Email