“A cena con Blu(e)…”

0
788

La conferenza stampa, presso le Sale Storiche della Biblioteca civica “Francesca Calvo” di Alessandria, è stata promossa per presentare un progetto e un evento benefico particolarmente importante per la vita della comunità alessandrina e dei suoi giovani studenti.

Si tratta de “…A cena con Blu(E)…” dove Blu(E) è il nome dato a un tablet che permetterà di migliorare la competenza comunicativa degli studenti con disturbi di linguaggio attraverso una soluzione innovativa digitale che fornisce vantaggi anche per finalità terapeutiche e scientifiche.

Blu(E) nasce dall’esperienza professionale maturata nel Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione dell’Università degli Studi di Trento, centro internazionale di ricerca e diagnosi su autismo (www.tabletautismo.it).

L’evento benefico consiste in una serata in cui, stando insieme e gustando i piatti del territorio alessandrino, si raccolgono fondi per l’acquisto di Blu(E) da donare alle Scuole secondrie di II grado di Alessandria.

L’appuntamento della cena benefica è fissato per le ore 20.00 del 19 febbraio 2016, presso i locali del Centro d’Incontro Galimberti in via Pochettini 3 ad Alessandria.

La conferenza stampa di presentazione costituisce l’occasione per manifestare il vivo apprezzamento dell’iniziativa e l’invito alla cittadinanza a partecipare numerosa alla cena benefica da parte degli Assessori comunali di Alessandria Mauro Cattaneo (Coesione Sociale e Partecipazione) e Maria Teresa Gotta (Sistema Educativo Integrato), del rappresentante dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte–Ambito Alessandria e Asti, del Presidente dell’Associazione Italiana per la ricerca sulla Psicosi e sull’Autismo (A.R.P.A.) di Alessandria, Sergio Montagna, e del Fiduciario di Slow Food Alessandria, Luigino Bruni.

Molti peraltro sono gli ulteriori Soggetti istituzionali e gli Sponsor che promuovono il progetto: Centrale del Latte Alessandria e Asti, Camera di Commercio di Alessandria, Amag Ambiente, Novacoop di Alessandria, O.N.A.V. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino)-Sez. di Alessandria, Centro d’Incontro Galimberti di Alessandria, Pasticceria Bonadeo di Alessandria, Pasticceria Gallina di Alessandria, Pasticceria Voltaggio di Alessandria, Pastificio Zanardi di Occimiano (AL), Pasta fresca Pesce Emiliana di Acqui Terme (AL), il pastificio Sapori Caserecci di Spinetta Marengo, l’Ortofrutta Fratelli Derizio di Alessandria, Enoteca Il Vinodromo di Alessandria, Bar Il Chiosco di Alessandria e il Bar Degustazione Tazza d’Oro di Alessandria.

Il menù della cena benefica del 19 febbraio prevede in particolare: Antipasti (Cruderie invernali in salsa di gorgonzola naturale, Sformato di porri in bagna cauda delicata, Crostone di polenta con aringa in crema di cipolle dolci di Breme); Primo (Tris di agnolotti con i loro sughi); Secondo (Merluzzo all’alessandrina con peperonata); Dolci (Coppa di sirass semifredda con crema gianduia, Piccola pasticceria secca); Vini del territorio alessandrino; Caffè e liquori.

Contributo 30 euro – prenotazioni entro il 16 febbraio 2016 e info:  0131/515294 – 3460771647.

Print Friendly, PDF & Email