La via del pittore

0
561

Un pittore fedele a se stesso, fedele alla città. Cesare Balduzzi è il nuovo protagonista acquese a cui è stata dedicata una via della città Termale. Nato a Strevi nel 1913, vissuto a Genova nella sua gioventù dove ha coltivato la passione per l’arte e tornato ad Acqui a seguito dei bombardamenti nel capoluogo ligure da parte degli inglesi, nell’autunno del 1942, Balduzzi trova rifugio nella sua pittura. L’artista, scomparso nel 2003, non è mai stato legato a vicende o idee politiche di quell’epoca, tanto meno si è lasciato influenzare da correnti di avanguardia o di estremismi di moda, rimane sempre fedele a sé stesso. Tra le sue opere più importanti il “Ritratto di Alba” premiata con la medaglia d’oro. Con l’intitolazione della via a Balduzzi l’amministrazione prosegue nell’intento di ricordare celebri personaggi che hanno portato la cultura in città o che si sono contraddistinti nel mondo come cittadini acquesi. L’iniziativa ha riguardato nel recente passato una ventina di personaggi, tra artisti, pittori, scultori, politici, intellettuali ma anche Mastri ed artigiani del dopo guerra.

GG

Print Friendly, PDF & Email