Vitofrancesco, il colpo di Ferragosto verso Lanciano

0
752

Subito in campo e gol. Questo è stato l’approccio dell’ultimo acquisto del ds Magalini, Ferdinando Vitofrancesco. Per la verità è arrivato mercoledì 13 agosto, ha giocato giovedì 14 l’amichevole con l’Acqui e ha segnato. Al di là dell’1-1 finale con i termali, che conta poco, maturato con le seconde linee in campo, il centrocampista foggiano rappresenta un tassello importante per la solidità dell’Alessandria. Un sogno di Ferragosto, in attesa della sfida del ‘Guido Biondi’ di Lanciano (domenica 20.30), valida per il 2° turno di TIM CUP. Conosciamolo meglio. Vitofrancesco è un piccoletto tutto gambe e forza, nato il 4 agosto 1988 (26 anni appena compiuti), scuola Milan, che gioca esterno destro alto o basso, ma si adatta anche come centrocampista centrale. Destro di piede, buon tiro da fuori, arriva dal Perugia (29-1), con il quale ha stravinto il girone B di Prima Divisione guadagnando la promozione in B. Per lui 1 anni di contratto. Vitofrancesco vanta 107 presenze e 3 gol in B, fra Grosseto e Cittadella, e 3 stagioni nella ex C1 con la Cremonese (92-8). Un altro tassello importante per mister D’Angelo, un colpo pesante che fa a questo punto dei grigi una delle favorite per la B. Altro che “…un posto fra le prime dieci…”, qui si gioca per vincere! E viste le ultime uscite e gli ultimi acquisti, probabilmente con il 4-4-2.