Pallavolo Acqui Terme: l’Arredo Frigo si arrende alla capolista Lecco

0
461

SERIE B1, Girone A, Giornata 6 (Recupero)

Acciaitubi Picco Lecco – Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme 3-0 (25/17, 25/20, 25/20)

Arredo Frigo Makhymo: Giardi 7, Rivetti 7, Cattozzo 2, Pricop 6, Mirabelli 8, Cicogna 5, Gouchon (L), Oddone (L), Grotteria 2. N.e: Caimi, Grazia, Lombardi. All. Marenco

Acciaitubi Picco Lecco: Focaccia 9, Martinelli 4, Dallarosa 14, Gerosa 9, Dalligna 3, Lancini 4, Formenti (L), Mandaglio, Mainetti 1, Bianchi, Esposito, Ratti. All. Milano

Niente da fare per l’Arredo Frigo Acqui Terme contro la prima della classe nel recupero della gara in programma sabato 23 e spostata di tre giorni per l’impossibilità di raggiungere la sede dell’incontro a causa delle precipitazioni cadute nell’alessandrino. L’Acciaitubi Picco Lecco conferma la sua superiorità e chiude i conti in nemmeno un’ora e mezza in una gara che le vale la vetta solitaria. La gara parte in maniera piuttosto equilibrata con un continuo via vai tra le due squadre sino a metà set che, provano un paio di volte ciascuna a portarsi avanti, tuttavia il tentativo di allungo viene sempre coperto dalla risposta avversaria. Sono le padrone di casa che riescono a portarsi stabilmente in avanti sul 14/12. Le termali cercano inizialmente di rimettersi in carreggiata, tuttavia vengono ben presto messe in difficoltà cominciando a commettere una serie di errori che portano la squadra lecchese ad aumentare il gap e chiudere con 8 punti di vantaggio. Il secondo set parte subito con una Picco Lecco in gran spolvero che si porta subito sul 4/1. Le acquesi, nonostante la partenza in deficit, rimangono in partita, inseguendo colpo su colpo e riducendo prima ad un solo punto lo svantaggio sul 10/9 con Giardi ed un ace di Mirabelli, e poi ritrovando la parità con un errore avversario in battuta ed un colpo in attacco di Rivetti sull’11/11. Le locali si riportano subito a +3, ma l’Arredo Frigo Makhymo non molla e sul 19/16 con Grotteria e Giardi si riportano nuovamente in parità, tuttavia si ripete ancora una volta la scena precedente con Lecco che riprende immediatamente quota e concedendo ad Acqui Terme solamente un punto prima di chiudere.

Nel terzo parziale la squadra lombarda cerca già di dettare legge sin dall’inizio andando subito sul 7/3 e tenendo sempre sotto controllo la situazione. Mirabelli e compagne dopo non essere mai state a meno di quattro punti di distacco si riavvicinano sul finale portandosi a sole due lunghezze sul 22/20, per poi cedere definitivamente mettendo fine ad una gara, come altre volte, caratterizzata da alti e bassi. Le termali di Ivano Marenco sono ora a +2 dalla zona retrocessione, risultando parte di un gruppo sei squadre separate da soli tre punti in classifica che si contendono dalla settima alla penultima posizione in classifica. La prossima gara sarà sabato 30 novembre tra le mura amiche di Mombarone contro le pavesi della Florens Vigevano, a pari punteggio. Si prospetta, quindi, una gara molto delicata ai fini della lotta alla salvezza.

I risultati delle altre partite:

Tecnoteam Albese (a riposo)

Igor Trecate – Volley Parella 3-0

Pallavolo Don Colleoni – CBL Costa Volpino 3-1

Florens Re Marcello – Alsenese 3-2

Lilliput Settimo – Prochimica Virtus Biella 3-0

Capo d’Orso Palau – Esperia Cremona 0-3

Classifica:

Acciaitubi Picco Lecco 13, Lilliput Settimo 12, Tecnoteam Albese 11, CBL Costa Volpino 11, Esperia Cremona 10, Don Colleoni 9, Florens Re Vigevano 8, Capo d’Orso Palau 8, Arredo Frigo Makhymo 8, Igor Trecate 6, Prochimica Virtus Biella 6, Conad Alsenese 5, Volley Parella Torino 0

Print Friendly, PDF & Email