L’Alessandria trova un’altra toscana, la Lucchese
per continuare a vincere e restare al comando

0
661

E’ il campionato delle 18.30, per l’Alessandria. Almeno nella prima parte, fino a tutto novembre: con la nuova distribuzione di orari della Lega Pro, fino alla 15^ giornata la squadra grigia giocherà sempre di domenica, ma ben 11 volte su 15 nel tardo pomeriggio. Solo 4 volte, due ad ottobre e due a novembre, scenderà in campo alle 14.30. Quindi questo orario da ’90° minuto’ diventerà abituale per il fischio d’inizio e dovremo farcene una ragione, soprattutto se si va in trasferta.
Detto ciò, la formazione di Piero Braglia (che somiglia tantissimo all’attore americano Frederick Coffin) giocherà al ‘Porta Elisa’ di Lucca forte del primato condiviso con la ‘piccola Giana’, frutto di due vittorie convincenti con 4 gol segnati e 1 solo subìto. Il tecnico maremmano tende a nascondere la squadra, moltiplicando le sedute ‘a porte chiuse’ forte dell’esperienza che gli fa temere incursioni dall’esterno per spiare i suoi allenamenti; per noi giornalisti è un po’ più difficile, però se funziona (ha vinto 5 campionati) va bene così….
Per la gara in Toscana gli effettivi della rosa sono tutti a disposizione con la condizione atletica in crescendo, compreso Sestu, ultimo regalo del ‘mercato’, che ha nelle gambe 45′-50′ e potrebbe entrare nella ripresa ad alzare la qualità del 4-4-2 mandrogno.
La Lucchese è allenata da ‘Nanu’ Galderisi, confermato in panca dopo la salvezza dell’anno scorso (ultime 9 giornate). Gioca con il 4-2-3-1, modulo che a volte diventa iper-offensivo con due mediani, un trequartista e 3 punte. Eliminati dalla Coppa Italia Lega Pro, i rossoneri hanno pareggiato due volte in campionato, 1-1 in casa col Piacenza e 2-2 ad Olbia, sempre in rimonta e sempre a segno con Francesco Forte, capocannoniere del girone. Oltre al 23enne centravanti ex-Inter, la Lucchese punta su due 35enni: l’attaccante ex-grigio Fanucchi e il portiere Di Masi, omonimo del presidente alessandrino. Ma la squadra è piuttosto giovane, con un età media di 25.3 anni (29 elementi) contro i 26.6 anni dei grigi (21 giocatori) e vale grosso modo la metà dell’Alessandria.
Saranno quattro gli ‘ex’ presenti: oltre a Fanucchi (’11-’13), in rossonero c’è l’acquese Biato (’99-’03), preparatore dei portieri, mentre in grigio ci sono Piccolo (’02-’03) e mister Braglia (’07-’08).
Al ‘Porta Elisa’ si prevede battaglia, come sempre sui campi toscani, e il piccolo ex-attaccante che allena la Lucchese non  si muoverà dal suo credo offensivo, pur consapevole della forza dei grigi, che dovrebbero partire con questo undici: Vannucchi; Celjak, Gozzi, Piccolo, Manfrin; Marras, Cazzola, Branca, Iocolano; Bocalon, Gonzalez.
A fischiare sarà Luca Massimi (Termoli), assistito da Carmine Graziano (MN) e Andrea Bologna (MN).

Print Friendly, PDF & Email