Il Lions Club S.Croce dona il ‘Rehacom’ al Borsalino

0
858

Ancora un gesto di attenzione per il presidio Riabilitativo Borsalino: il Lions Club Bosco Marengo S. Croce, presieduto da Marì Chiapuzzo, ha donato un sistema complesso per la riabilitazione assistita dei disturbi cognitivi con il computer, chiamato Rehacom. La donazione è stata effettuata questa mattina, presso la struttura, da una delegazione Lions, nell’occasione accompagnata dal personale del Dipartimento Riabilitativo, diretto da Salvatore Petrozzino, che ha illustrato le funzionalità del sistema: “Estremamente utile nei pazienti vittime di incidenti della strada che hanno riportato un trauma cranio–encefalico e hanno avuto come esito disturbi delle funzioni cognitive, quali l’attenzione, la memoria, l’esplorazione visuo-spaziale.  Ringraziamo sentitamente, anche a nome della Direzione Generale, i soci del Lions di Bosco Marengo che si sono impegnati per fornire le licenza d’uso dei programmi Rehacom: sono specifici per la rieducazione della coordinazione visuo-motoria e dell’esplorazione spaziale e facilitano il paziente nella ripresa dell’attenzione visiva rivolta all’ambiente, aiutandolo ad evitare i pericoli e a orientarsi nello spazio circostante, oltre che eseguire alcune delle attività che fanno parte del vivere quotidiano e che necessitano di associare la visione al movimento (mangiare, lavarsi, camminare, leggere e scrivere)”.  Marì Chiapuzzo, presidente Lions Club Bosco Marengo S. Croce, ha così concluso: “Siamo davvero felici di aver contribuito al progresso della struttura e speriamo di proseguire nella collaborazione”.

Print Friendly, PDF & Email