L’Alessandria batte il Siena 3-2 e avanza nella griglia playoff.
Oggi alle 11 il sorteggio degli ottavi

0
302

L’Alessandria torna a battere il Siena dopo 44 mesi e accede al 1° turno nazionale playoff. Una bella vittoria, 3-2, convincente e divertente che, pur con qualche sbavatura, ha messo in mostra una squadra in buona condizione fisica e con tante motivazioni. 
Che dire del Siena? Era obbligato a vincere, è andato sotto, l’ha ripresa due volte ma l’inferiorità numerica dal 33′ ha penalizzato la squadra di Dal Canto, che non ha potuto esprimere le proprie doti di palleggio e giro-palla. Toscani fuori dai giochi.
Per i grigi, invece, stamattina alle 11 il sorteggio che indicherà l’avversario del prossimo turno: la squadra di Gregucci giocherà fuori casa, visto che il ‘campo di casa avvantaggerà le quattro nuove entrate più la miglior classificata, che è il Potenza.
Quindi certamente una gara esterna, con la possibilità però di tornare al ‘Moccagatta’ qualora uscisse il nome della Juventus U23 vincitrice della Coppa Italia.

LA PARTITA – L’Alessandria si presenta col 3-4-2-1 e il ‘non obbligo’ di schierare i giovani permette a Gregucci di far giocare insieme in difesa Gonnelli, Cosenza e Prestìa. Il Siena gioca 4-4-1-1, con Gerli in regia e Cesarini trequartista dietro la punta Guidone, ma in fase offensiva l’avanzamento di Vassallo porta al 4-3-3.
Grigi subito avanti al 5′: i toscani perdono palla sul pressing avversario, Chiarello pesca Arrighini che fa 1-0 di piatto sul 2° palo. I bianconeri rispondono al 9′ con un colpo di testa alto di Cesarini, poi al 13′ pareggiano. Punizione corta a metà campo, Gerli vede il portiere Valentini avanti e ci prova: tiro da 55 metri, parabola perfetta e palla sotto l’incrocio per l’1-1. Gol meraviglioso. Al 17′ punizione larga di D’Auria, al 27′ destro di Suljic da fuori parato. Al 33′ l’episodio che ‘gira’ la gara: lungo lancio di Prestìa per Arrighini che brucia la difesa sullo scatto, il portiere Confente esce fuori area e colpisce di piede, la palla rimbalza sull’attaccante di casa (a mezzo metro) e il rimpallo finisce sul braccio del portiere: rosso diretto e Siena in 10. Al 35′ Dal Canto toglie D’Auria per inserire il secondo portiere Saloni. Al 39′ proprio il nuovo entrato si mette in mostra su una conclusione ravvicinata di Celia, solo davanti a lui.
Nella ripresa entra Eusepi per Chiarello e l’Alessandria controlla, il Siena in dieci fatica ma è obbligato a vincere. Al 51′ destro al volo di Suljic, parato. Poi Dal Canto leva Vassallo, Lombardo, Arrigoni e Guidone inserendo Icardi, Oukhadda, Guberti e Campagnacci; Gregucci risponde con Sartore e Di Quinzio per Martignago e Arrighini. Al 76′ è proprio Campagnacci ad impegnare di testa Valentini, ma il minuto dopo i grigi fanno il 2-1 in contropiede: cross di Eleuteri, testa di Eusepi e gol bellissimo. Sembra chiusa, ma i toscani all’82′ pareggiano: ancora Campagnacci di testa impegna il portiere che devia sulla traversa, sul rimbalzo resta il dubbio che la palla sia entrata, ma capitan D’Ambrosio in scivolata fa 2-2. Gregucci toglie Casarini e mette Gazzi e all’85′ arriva il punto esclamativo della gara: Sartore se ne va a destra in contropiede, entra in area e infila sul secondo palo il 3-2. Game over. Siena in ginocchio, Alessandria avanti.

 

I RISULTATI DELLA SERATA

GIRONE A: Pontedera-Novara 0-3 (per rinuncia); Alessandria-Siena 3-2.
Da giovedì entrano
 Renate e Juventus U23, dal 2° nazionale la Carrarese.
GIRONE BSudTirol-Triestina 0-1PadovaFeralpiSalò 1-0.
Da giovedì entra il
 Carpidal 2° nazionale la Reggio Audace.
GIRONE CPotenza-Catanzaro 1-1Ternana-Catania 1-1.
Da giovedì entra il Monopoli, dal 2° nazionale il Bari.
Qualificate al 1° turno nazionale playoff: Renate, Juventus U23, Carpi, Monopoli, Potenza (teste di serie), Alessandria, Novara, Padova, Triestina, Ternana

 

Print Friendly, PDF & Email