Il letto protagonista

0
1409

Sempre più ricercato quello a forma rotonda che coesiste con il materasso rettangolare

Cabine armadio e guardaroba a scomparsa, il classico resiste

mta-satellite-03Passa il tempo, cambiano le mode, ma il letto di una camera (sia singolo che matrimoniale) resta sempre sinonimo di confort e riposo: anche per questo motivo, gli esperti del settore consigliano sempre di acquistare un materasso della giusta dimensione. Per quanto riguarda quelli singoli, tenendo anche conto delle misure presenti in nazioni come Germania, Austria o Svizzera (90 cm di larghezza e 200 cm di lunghezza), l’ideale sarebbe quello di acquistarne uno di analoghe dimensioni, rispetto a quelle standard attualmente presenti in Italia (cioè i più ridotti 80 cm per 190). E se, per quanto riguarda i letti di una piazza e mezzo (particolarmente ricercati dai single, che desiderano più spazio e comodità rispetto ad un normale materasso), le misure consigliate sono di 120 cm di lunghezza e 190 di larghezza, per ciò che concerne i letti matrimoniali, al di là del consueto standard (160 cm per 190), l’ideale sarebbe quello di allargarsi anche a 165/170 cm di larghezza per 195/200 cm di lunghezza. A proposito, pare sempre più ricercato il letto dalla forma rotonda, che nasce dalla coesistenza tra il cerchio rappresentato dalla struttura e il quadrato del materasso matrimoniale standard: un esempio di design moderno applicato ad un elemento assolutamente classico, anche perché, in questo caso, le misure standard (260 cm di larghezza per 230 cm di lunghezza) sembrano aver messo tutti d’accordo. Per quanto riguarda gli armadi, le due scuole di pensiero si dividono tra quello tradizionale, fedele al motto “un classico non passa mai di moda, dura nel tempo e non perde mai il proprio valore”, con le imprescindibili ante e gli inseparabili cassetti (magari in colori tenui come bianco e avorio, per essere al passo con i tempi quanto basta), oppure uno più moderno, dotato di ante scorrevoli. Oltre alla peculiarità più vivace e giovanile, quest’ultima soluzione è ricercata in particolare da chi, oltre ad esigenze estetiche, ha la necessità di sfruttare al massimo gli spazi a disposizione non particolarmente elevati: in altri termini, il vero valore aggiunto è rappresentato dal non doversi preoccupare dell’eventuale spazio che sarebbe nescessario in caso di presenza delle tradizionali ante.

Gianmaria Zanier

Print Friendly, PDF & Email