Fai: oltre 50 mila firme per il complesso monumentale di Bosco Marengo. “Territorio coeso”

0
1311

Ci sono anche le quasi 50 mila firme (47.319 per l’esattezza) raccolte in questi mesi dalla sezione alessandrina del Fai – ente capofila, a fronte di una mobilitazione ben più ampia – tra il milione e mezzo di voti raccolti nell’ambito della “maratona” nazionale promossa con l’obiettivo di riscoprire le bellezze del Belpaese. E, solo per una manciata di voti in meno rispetto al Castello di Sammezzano di Reggello, il complesso monumentale di Bosco Marengo non ha ripetuto l’exploit della Cittadella di Alessandria (prima tra “I luoghi del Cuore Fai” nel censimento del 2012″.

“Abbiamo dimostrato, ancora una volta, di essere un territorio coeso – dice Ilenia Gatti Spriano, capo Delegazione del Fondo Ambiente Italiano del capoluogo -. Quindi siamo già pronti per nuove sfide. In questi sei anni ho avuto modo di lavorare con un grande gruppo. E i risultati si sono visti, se consideriamo anche il quarto posto ottenuto con il Museo Borsalino”. Nel corso dell’evento in prefettura sono stati premiati i tre personaggi – o gruppi, enti, associazioni – che hanno raccolto più preferenze. Si tratta dei coniugi Silvio e Mariangela Pesce (4.826 voti raccolti), di Barbara Ricaldone (2.035) e di Bruno Vittore (1.551).

“C’è stato un lavoro di grande sinergia – ha aggiunto il prefetto di Alessandria, Romilda Tafuri -. Il legame tra pubblico e privato si è rivelato vincente”. Presenti in sala, a tal proposito,  anche il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro (“Lo scorso anno abbiamo restituito 48 miliardi alle imprese in difficoltà”), Angelo Carbone del FEC (Fondo Edifici di Culto), Maria Leonetti Cattaneo (Presidente Regionale del Fai piemontese) e il sindaco di Bosco Marengo, Gianfranco Gazzaniga. “Voglio ricordare anche i miei predecessori – spiega quest’ultimo -. Carlo Demicheli, scomparso da poco, e Angela Lamborizio, a cui mando pubblicamente un in bocca al lupo (si trova in ospedale, ndr). Entrambi hanno contribuito alla rinascita del complesso”. Gazzaniga è stato eletto nel 2014 a capo di una lista civica.

Luca Piana

Print Friendly, PDF & Email