Al Circolo dei lettori di Torino Naomi Klein presenta “Shock politics. L’incubo Trump e il futuro della democrazia”

0
966

A novembre continua il programma di Giorni Selvaggi, progetto di Circolo dei lettori e Salone Internazionale del Libro che porta in città le migliori firme dell’ultima stagione letteraria.
Dopo aver ospitato scrittori del calibro di William Finnegan, Elizabeth Strout, Colson Whitehead, Patrick McGrath e Andrew Sean Greer, Circolo dei lettori e Salone internazionale del libro si preparano a raccontare il meglio della letteratura internazionale.

Il mese di novembre comincia con Naomi Klein, giornalista, scrittrice e attivista canadese. Il suo ritorno è un saggio «urgente, tempestivo e necessario» secondo Noam Chomsky, dal titolo Shock politics. L’incubo Trump e il futuro della democrazia (Feltrinelli). L’incontro con l’autrice, in dialogo con Loredana Lipperini, è giovedì 2 novembre, ore 18 presso l’Aula Magna della Cavallerizza Reale, in via Verdi 9, occasione per analizzare e comprendere il fenomeno Trump.
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria a off365@salonelibro.it.

Naomi Klein, nata a Montreal nel 1970, è l’autrice dei due bestseller internazionali No Logo e Shock Economy. Giornalista professionista insignita di numerosi premi, collabora, tra gli altri, con il “Guardian” e il “New York Times”. Il suo sito è: www.naomiklein.org. Per approfondimenti e materiali sul libro è possibile visitare il sito: thischangeseverything.org.

L’elezione di Donald Trump segna una pericolosa crescita di tensione in un mondo sempre più afflitto dalla crisi della politica. Secondo la giornalista, sbaglia chi considera un caso soltanto americano il programma del nuovo presidente, che prevede protezionismo e deregulation dell’economia interna per favorire gli interessi delle grandi multinazionali, una guerra totale al cosiddetto “terrorismo radicale islamico” e un cieco rifiuto delle politiche climatiche.

Trump rappresenta un fenomeno globale, una tendenza già presente in tutte le democrazie occidentali. Una visione distorta della politica che ha la potenza di un brand. E che sarà ben presto all’origine di una catena di crisi in economia, nella sicurezza nazionale e per l’ambiente. Infatti, spiega Klein, il fenomeno Trump non è tanto un’aberrazione, ma piuttosto la logica estensione degli orientamenti politici ed economici più pericolosi dell’ultimo mezzo secolo. Ed è tutt’altro che limitato agli Stati Uniti.

In una lucida analisi delle dinamiche che hanno portato alla diffusione globale di questo fenomeno, Klein pone le basi per un movimento di massa capace di opporsi al militarismo, al razzismo e al corporativismo che stanno crescendo nel mondo occidentale. E dimostra che il concetto di resistenza è tutt’altro che obsoleto.

Giorni Selvaggi è un’importante occasione di crescita: la combinazione dell’attività quotidiana del Circolo dei lettori e del programma del Salone OFF 365, la formula grazie alla quale gli scrittori entrano a far parte di una comunità di lettori con pochi eguali al mondo, perché coinvolge tutti gli anelli della filiera del libro, dagli studenti delle scuole superiori, ai librai e bibliotecari.

Alcuni appuntamenti sono anticipati da un percorso di avvicinamento ai romanzi degli autori curato dai Gruppi di Lettura delle Biblioteche Civiche torinesi. La sinergia sviluppata con gli istituti scolastici superiori della città consente ad alcuni scrittori di incontrare gli studenti del network di biblioteche scolastiche Torino Rete Libri. Nelle settimane precedenti, il Salone e i tutor della Scuola Holden preparano gli alunni con tre incontri in classe: saranno direttamente i ragazzi a condurre l’incontro e confrontarsi con l’autore. I librai di Colti, Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, sono coinvolti a rotazione per allestire il bookshop con i titoli di ogni scrittore e, in alcune occasioni, per ospitarne il firmacopie nelle singole librerie.

Per informazioni: www.circololettori.it

Barbara Rossi

Print Friendly, PDF & Email