Brevi di cronaca

0
1127
Serravalle Scrivia, Capriata D’Orba e Novi Ligure.

i Carabinieri delle Stazioni di Novi Ligure, Serravalle Scrivia e Capriata D’Orba, nell’ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio e la guida in stato di ebrezza, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria tre tra cittadini italiani e stranieri, per guida in stato di ebbrezza e permanenza irregolare sul territorio nazionale. I risultati sono stati raggiunti su 40 persone fermate e 36 autoveicoli controllati.

I controlli, intensificati anche grazie alla collaborazione della Polizia Municipale di Serravalle Scrivia, hanno beneficiato dell’uso di dispositivi per il controllo del tasso alcolemico nel sangue in dotazione alla suddetta Polizia.

In particolare, il controllo congiunto ha portato alla denuncia per guida in stato di ebbrezza di un pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, tra cui le note “truffe dello specchietto”. L’uomo, nomade e temporaneamente domiciliato in zona, aveva una percentuale di tasso alcolemico nel sangue superiore a 0,80 g/l e per tale motivo dovrà rispondere penalmente per la prevista violazione del codice della strada.

Medesima denuncia in stato di libertà è stata emessa nei confronti di un ragazzo albanese di 34 anni, colto alla guida del proprio veicolo dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze alcoliche.

Sempre i Carabinieri di Novi Ligure hanno fermato a Serravalle Scrivia tre ragazzi, a bordo di un’autovettura, in possesso di sostanza stupefacente di tipo cocaina e hashish, segnalandoli alla locale Prefettura per violazione dell’art. 75 del D.P.R. 309/90. L’autista rischia il ritiro della patente.

Infine, i Carabinieri di Capriata d’Orba hanno proceduto al deferimento di un 44enne macedone, controllato a San Cristoforo (AL) lungo la strada per Capriata d’Orba, risultato permanere nel territorio italiano irregolarmente.

Print Friendly, PDF & Email