Brevi di cronaca

0
725

I Carabinieri di Acqui Terme hanno tratto in arresto per furto il 70enne con precedenti di polizia Visca Paolo Giovanni, residente in quel centro.
Alle ore 11,00 del 28 settembre, i Carabinieri della Stazione di Oviglio ricevevano una segnalazione da parte di privati cittadini che indicava loro che poco prima un uomo, dopo essere entrato nella chiesa di “San Bernardino” di Bergamasco, si era impossessato di un quadro di piccole dimensioni in cotone ricamato risalente alla fine dell’800 e raffigurante un’immagine sacra, e si era poi allontanato alla guida di un’autovettura della quale veniva rilevata la targa completa.
Ricevuta la notizia ed espletati gli immediati accertamenti sul veicolo segnalato, di proprietà dell’arrestato, i Carabinieri di Oviglio allertavano i Carabinieri di Acqui Terme dell’accaduto. Dopo aver diramato le ricerche dell’auto sulla quale l’uomo viaggiava, veniva effettuato un servizio di osservazione nei pressi dell’abitazione di Visca Paolo Giovanni. L’uomo infatti, verso le ore 16,00 successive, giungeva presso la propria abitazione dove veniva immediatamente fermato e trovato in possesso del prezioso quadro che aveva poco prima rubato dall’interno della chiesa di Bergamasco. Dichiarato in arresto è stato sottoposto, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito per direttissima disposto nei suoi confronti. Il quadro oggetto del furto, del valore di qualche centinaia di euro, è stato restituito al parroco di Bergamasco.

I Carabinieri della Stazione di Tortona hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica un 35enne di nazionalità romena residente in quel centro.
L’interessato, controllato da una pattuglia dell’Arma mentre alla guida della propria autovettura transitava in via Legnano, è risultato positivo al test alcolemico evidenziando un tasso alcolico superiore a quello consentito. All’interessato veniva pertanto ritirata la patente di guida.

I Carabinieri di Sale, a conclusione di accertamenti originati dalla denuncia presentata da un operaio del luogo, hanno deferito in stato di libertà per truffa un 49enne già gravato da precedenti di polizia residente a Napoli.
L’interessato, dopo aver messo in vendita la propria autovettura, una Fiat 500, su di un sito on line, riusciva a farsi accreditare quale anticipo per la vendita del veicolo la somma di 400,00 euro dall’operario di Sale. Quest’ultimo dopo essersi recato all’appuntamento con il presunto venditore al fine di perfezionare l’acquisto dell’auto, aveva l’amara sorpresa di non trovare nè l’auto nè il venditore e nè tantomeno ricevere in restituzione la somma di denaro già versata come anticipo.

I Carabinieri di Arquata Scrivia hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica un 22enne residente a Sezzadio. L’uomo, dopo essere stato fermato dai militari operanti, veniva sottoposto ad accertamento mediante apparato etilometro che evidenziava un tasso alcolemico superiore a quello consentito. All’interessato veniva ritirata la patente di guida.