Pasticcere dell’anno 2020 è Fabrizio Galla

0
205

Fabrizio Galla è il “Pasticcere dell’anno 2020”: la premiazione è avvenuta il 6 ottobre scorso all’interno dell’annuale Simposio Tecnico AMPI, l’Accademia Maestri Pasticceri Italiani che annualmente assegna questo premio ad uno dei suoi Accademici.

 

Grande abilità professionale, competenza tecnica nella continua ricerca dell’innovazione, inimitabile interpretazione dei dolci: queste sono solo alcune delle motivazioni del premio, consegnato a Fabrizio da Gino Fabbri (presidente AMPI) e Iginio Massari (fondatore e presidente onorario AMPI).

 

“Sono felice e onorato, per me è stata una vera sorpresa ricevere questo premio – racconta Fabrizio Galla – Sono certo che mi ci affezionerò particolarmente, non solo per il grande valore professionale, ma anche per il momento storico in cui mi è stato conferito. Il 2020 è stato un anno molto difficile per il nostro comparto e ricevere un riconoscimento tanto importante dà nuova linfa e forza”.

 

Durante la premiazione è stata sottolineata la straordinaria capacità interpretativa di Fabrizio Galla, i cui dolci risultano sempre creativi e attuali. Fattore che, insieme alla sua  abilità professionale e alla capacità di innovazione, lo ha reso “Pasticcere dell’anno”.

 

“Le motivazioni del premio sono gli obiettivi che perseguo costantemente nel mio lavoro – ha commentato Fabrizio – quindi ricerca, innovazione, interpretazione. È su questi elementi che mi concentro e su cui cerco di evolvere il mio stile. La ricerca in questo senso è fondamentale, è il futuro: è ciò che ti rende riconoscibile e fa emergere rispetto agli altri”.

 

La cerimonia è stata poi l’occasione per esprimere a Fabrizio l’unanime apprezzamento dei colleghi per la costante disponibilità a condividere esperienze e nozioni, nella direzione di una continua evoluzione collettiva. E proprio i colleghi si sono complimentati a caldo con Fabrizio, dal vivo ma anche attraverso i social: Iginio Massari, Debora Massari, Roberto Rinaldini, Giuseppe Amato, Davide Malizia, Paolo Sacchetti, Domenico di Clemente, Giovanni Cavalleri e molti altri Maestri hanno avuto parole di stima per il neo-vincitore.

 

Il titolo accademico di “Pasticcere dell’anno” va quindi ad arricchire di particolare prestigio il già ricco medagliere di Fabrizio Galla. AMPI è infatti il più accreditato punto di riferimento per l’Alta Pasticceria italiana: nata a Brescia nel 1993 da un’idea di Iginio Massari, oggi raggruppa 73 Accademici e ha come obiettivo costante la promozione della pasticceria di alta qualità.

 

Ma chi è Fabrizio Galla?

 

Classe 1973, la passione di Fabrizio Galla per l’arte dolce parte da lontano: figlio di ristoratori, compie gli studi e diviene ben presto pastry chef in contesti stellati, compiendo significativi percorsi all’estero. Nel 2008 apre un locale a San Francisco e vi resta per due anni, diventando  ambassador di importanti brand italiani per il mercato statunitense.

 

Non mancano le competizioni: Fabrizio partecipa alla Coupe du Monde de la Pâtisserie di Lione nel 2007, dove vince con l’iconica torta “Jessica” (protagonista ancora oggi della sua Pasticceria a San Sebastiano da Po, in provincia di Torino), ma arriva sul podio in altre svariate occasioni, ad esempio alla World Chocolate Masters di Parigi nel 2006, dove si classifica secondo e vince il titolo per miglior pralina, e al Gran Prix della Pasticceria a Barcellona nel 2003, in cui arriva primo.

 

Oltre ad essere Maestro AMPI, nel 2019 entra in Relais Desserts, irraggiungibile associazione francese che riunisce l’élite dell’alta pasticceria mondiale: uno dei pochi italiani a farne parte.

 

Giudicata tra le migliori d’Italia dall’autorevole guida “Pasticceri & Pasticcerie” di Gambero Rosso – che gli ha conferito le ambite “tre torte”, ovvero il punteggio massimo – alla “Pasticceria Cioccolateria di Fabrizio Galla” è possibile trovare dolci tipici piemontesi, confetteria, cioccolateria, mignon, pasticceria dolce e salata, gelateria, pane in diversi formati e lei, la torta “Jessica”, dolce di punta della pregiata produzione firmata Galla.

 

Oggi il suo stile improntato a professionalità, eleganza, eccellenza – unitamente a ordine e rigore, semplicità e bontà – gli è valso il titolo di “Pasticcere dell’anno 2020”.

Print Friendly, PDF & Email