A Gianni Ghiglione il premio Torre d’oro 2018

0
1139

Le motivazioni del prestigioso riconoscimento a Gianni Ghiglione saranno illustrate la mattina di domenica 30 settembre 2018, alle ore 10,30, presso il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure.

Il Premio, giunto alla XXXIV edizione, istituito dal Centro Studi “In Novitate” Onlus, si avvale del patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Alessandria, del Comune di Novi Ligure, e della preziosa collaborazione del Centro Orafo fratelli Ghio di Serravalle Scrivia. È conferito a persona fisica o giuridica novesi che nella sua professione si distingue nel mondo dell’arte, della cultura, dello sport e del volontariato, contribuendo al progresso economico e civile della Città.

Alla cerimonia è previsto l’intervento, come relatore ufficiale, di Andrea Parodi, scrittore, editore, alpinista ed autore di diversi libri sulla montagna.

Renzo Piccinini, Presidente del Centro Studi, si soffermerà sul profilo umano ed alpinistico di Gianni Ghiglione.

Attualmente 41, sono le vie nuove aperte dall’alpinista novese, di cui 12 in Corsica nel Gruppo Montuoso di Popolasca. Ha partecipato a numerose spedizioni extraeuropee nell’Alto Atlante (Marocco), nell’Ala Daglar (Turchia), nel Pamir Alai (Kirghistan), famosa è stata la “Spedizione Nazionale del Club Alpino Accademico” al Kongur nel Pamir Cinese, dove ha contribuito all’apertura di una nuova via glaciale. Nel corso degli anni non ha mai tralasciato l’alpinismo classico, oltre 200 sono le vie di grande difficoltà percorse. Gianni Ghiglione vanta anche un prestigioso curriculum didattico e pubblicistico. Nel 1980 supera le complesse prove ed esame di Istruttore Nazionale, fonda a Novi la Scuola di alpinismo. Scuola che nel 1993, per acquisiti requisiti, diventa: “ALPHARD” ossia, Scuola Intersezionale di Alpinismo e Scialpinismo operante in tutta la provincia di Alessandria e riconosciuta a livello nazionale. Nel 2000 al novese Gianni Ghiglione viene riconosciuta la nomina di: Accademico di alpinismo. È un titolo nazionale attribuito dal Club Accademico Alpino Italiano, ai migliori alpinisti italiani che abbiano effettuato attività continuativa e di alta difficoltà. Le principali scalate del Ghiglione sono state commentate e descritte sulle maggiori riviste nazionali e internazionali del settore alpino.

In apertura dell’evento un breve e sentito ricordo sarà dedicato, per il grande amore per la montagna e l’esemplare profilo umano e culturale, ai due novesi prematuramente scomparsi: Andrea Chaves e Giulio Campastro.

Barbara Gramolotti coordina gli interventi.

 

 

Print Friendly, PDF & Email