M5S: regolamento per le unioni civili

0
714

 

10 Ottobre 2012: il Consigliere Andrea Cammalleri del Movimento 5 Stelle Alessandria, deposita la mozione “Famiglia anagrafica basata su vincoli affettivi”.

6 Maggio 2014: finalmente la Giunta ha predisposto il Regolamento per le Unioni Civili e lo sottopone al parere della Commissione Affari Istituzionali, per poi portarlo in Consiglio per la successiva approvazione. Cammalleri: “Ritengo che tutte le richieste contenute nella nostra Mozione siano state recepite nel predisporre il documento”. Infatti, il M5S era stato il primo a presentare una mozione al Consiglio Comunale sul tema delle coppie di fatto.

La constatazione di come l’attuale normativa giuridica penalizzi persone che da anni vivono insieme, discriminandole rispetto alle coppie sposate con contratto civilistico, spinse il M5S a chiedere l’impegno del Sindaco e della Giunta per ovviare a questo pregiudizio, che limita la sfera dei diritti civili di ormai tantissimi cittadini.

In attesa che il Parlamento, come gli compete, modifichi la legge, un Comune ha la facoltà di introdurre una normativa che consenta, ai cittadini che lo richiedano, di effettuare una registrazione all’anagrafe per la certificazione dello status delle coppie conviventi, attraverso l’istituzione del Registro Comunale delle Coppie di fatto.

Con l’approvazione di questo Regolamento, l’iter aperto dal M5S quel 10 Ottobre di oltre un anno e mezzo fa, trova finalmente il suo legittimo compimento. E, come accaduto per il tema del Testamento biologico, siamo fieri perchè, d’ora in avanti, un pezzetto del nostro Movimento accompagnerà sempre gli alessandrini che sceglieranno di seguire questo cammino, sentendosi finalmente cittadini come tutti gli altri. Qualunque sia la loro scelta di voto e il grado di consapevolezza del ruolo da noi svolto.

 

Print Friendly, PDF & Email