6 C
Alessandria
venerdì, Gennaio 21, 2022

Je suis Charlie: oggi i funerali in nome di una democrazia ancora debole

Oggi, nel cuore della Francia, si sono svolti i funerali di alcune delle vittime coinvolte in quello che molti pensano sia il peggiore attacco alla democrazia di pensiero. Dopo la strage dell’11 settembre e i diversi attentati in Europa, si chiude in questi giorni un capitolo di un libro che non terminerà mai.

Inutile descrivere il dolore di quelle 17 famiglie “uccise” due volte: prima la morte vera di 11 giornalisti, 2 poliziotti e 4 civili.

Serve poco scendere in piazza senza interloquire con il “diretto interessato” e non serve a nulla la foto di rito dei 50 rappresentanti di una parte del Mondo quando, nell’altra parte dell’emisfero, si uccidono ancora oggi dei civili, in nome di qualcosa o qualcuno.

Occorre uno sforzo più grande, più intenso, più consapevole di un’ Europa più vera nello specifico per il massacro di Parigi, più unita. In questi anni si é compiuto l’attacco ad una democrazia debole.

Dove si vuole proseguire, in che direzione si vuole andare, quale futuro ci aspetta?…soprattutto a noi giornalisti che tentiamo spesso di raccontarvi quelle libertà.

 

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x