In uscita la Guida Agriturist 2011

0
627

La Guida Agriturist compie 37 anni. La prima edizione; che si chiamava “Guida dell’Ospitalit Rurale”; usc nel 1975 con un centinaio di proposte; antesignane di quello che; dal 1985; stato definito da legge dello Stato “agriturismo”.Le successive edizioni; col salto di un solo appuntamento; sono state realizzate annualmente fino alla recente pubblicazione della Guida Agriturist 2011.Dal 1996; alla Guida cartacea; Agriturist ha affiancato la Guida “on-line” pubblicata nel portale internet www.agriturist.it; consultata nel 2010 da oltre un milione di persone; a conferma della grande popolarit raggiunta dall’agriturismo italiano; la cui nascita “ufficiale”; in Italia; risale al 1965; anno di fondazione dell’Agriturist commenta la presidente di Agriturist Alessandria e Piemonte Rosanna Varese.Nel complesso; la Guida Agriturist 2011 seleziona 1.500 proposte di accoglienza turistica in aziende agricole; che offrono alloggio in camere con prima colazione o appartamenti indipendenti (1.435 aziende agricole); campeggio (86) e ristorazione (786).Fra i principali servizi di intrattenimento; si segnalano: piscina (777); noleggio biciclette (978); lezioni di equitazione ed escursioni a cavallo (226); degustazioni guidate di prodotti tipici (693); alimenti ottenuti con metodi biologici (403). Gli agriturismi organizzati per l’accoglienza di disabili sono 796.A livello locale; nella guida di questanno vi sono 32 agriturismi associati ad Agriturist Alessandria; con 146 sistemazioni tra appartamenti indipendenti e camere.Ben dislocati sul tutto il territorio senza esclusione di alcuna zona; le aziende agrituristiche offrono diversi servizi: 26 agriturismi offrono il pernottamento e 18 si occupano di ristorazione. Alcune infatti offrono entrambe le opportunit per i clienti.Numerosi i servizi: 21 aziende sono organizzate per accogliere disabili; 4 propongono lequitazione e 13 sono anche fattorie didattiche; 12 aziende selezionate da Agriturist hanno la piscina; 4 agriturismi praticano lagricoltura biologica; 15 strutture propongono la degustazione dei prodotti aziendali. I prezzi per il pernottamento a persona: in 6 agriturismi un pernottamento costa fino a 30 euro; in 12 aziende si paga dai 30 ai 40 euro; in 6 agriturismi limporto tra 40 e 50 euro; in 2 strutture il prezzo superiore a 50 euro.Oltre alla presentazione delle aziende agrituristiche; la Guida Agriturist 2011 contiene informazioni sui prodotti agroalimentari riconosciuti dall’Unione Europea a Denominazione d’Origine Protetta (DOP) e ad Indicazione Geografica Protetta (IGP); sui vini a Denominazione d’Origine Controllata e Garantita (DOCG) e a Denominazione d’Origine Controllata (DOC); sui Parchi Nazionali e sulle norme di prudenza per affrontare un’escursione in sicurezza.La Guida Agriturist 2011 (416 pagine; 15 euro; compresa quota associativa) in vendita nelle librerie oppure possibile ricevere informazioni sulla stessa telefonando allo 0131 43151 int. 324 o scrivendo ad alessandria@agrituristmonferrato.com. I soci di Agriturist hanno diritto allo sconto del 10%; su ospitalit; prodotti e servizi; in circa 900 aziende agricole convenzionate afferma Cristina Bagnasco; segretaria di Agriturist Alessandria.Per prenotare un soggiorno o scoprire i nostri piatti e le altre offerte degli agriturismi associati possibile consultare anche il nostro sito www.agrituristmonferrato.com; recentemente aggiornato e abbellito conclude la presidente Rosanna Varese.

Print Friendly, PDF & Email