6.4 C
Alessandria
mercoledì, Gennaio 26, 2022

I laboratori teatrali di Agriteatro

Domani,  alle ore 18.00, nella Libreria Cibrario di Acqui Terme ci sarà  la presentazione dei Laboratori Teatrali di Agriteatro per l’estate 2014: dai bambini, agli attori professionisti, agli aspiranti organizzatori del settore “spettacolo dal vivo”, sono quattro le proposte a cura di insegnanti e artisti fuori dal comune e la possibilità di entrare a far parte del cast di uno spettacolo che debutterà nella Stagione 2014- 2015. Quota di  partecipazione ridotta a chi si iscrive entro sabato 31 maggio.

Giovedì 22 maggio, alle ore 18.00, nella Libreria Cibrario di Acqui Terme, AgriTeatro presenta, i Laboratori Estivi 2014. Tema: il teatro, che si declina in “recitazione per bambini”, “recitazione per adulti”, “recitazione per professionisti” e, novità di quest’anno, “organizzazione teatrale”. Che si tratti di “teatro” è inevitabile visto che il cantiere d’arte, con sede nella verde Cascina San Biagio, nell’Alto Monferrato, nasce, nel 2008,  da un’idea di Tonino Conte, fondatore del Teatro della Tosse. L’idea, come sempre nello “stile Conte”, non segue la convenzione: come suggerisce il nome qui si coniugano arte e natura, prati e boschi sono una precisa “scelta scenografica” per i seminari e gli spettacoli in programma (ai corsi si affianca la rassegna “L’Altro Monferrato”). Si parte dal presupposto che il “Teatro si può fare dappertutto, anche a teatro”, come diceva anche Emanuele Luzzati, inventore, con Tonino Conte, di tante avventure “sulla scena” e “fuori dalla scena”. I Iaboratori di questa stagione sono dedicati a William Shakespeare, nel 450° anno dalla sua nascita e giovedì 22 maggio, sarà proprio il Bardo a fare da filo rosso alle interpretazioni, a cura di  Nicholas Brandon, Simona Garbarino, Gianni Masella, Alice Scano. Seguirà un brindisi col pubblico.

Sede dei corsi, si diceva, è la Cascina San Biagio, di Cremolino (in provincia di Alessandria, a pochi chilometri da Ovada, facilmente raggiungibile sia da Genova che da Torino e Milano):  cinque ettari di prato e bosco circondano le due originali e confortevoli costruzioni, anche alloggi per gli allievi. Un contesto silenzioso, distensivo  e molto “green”, che favorisce al massimo l’apprendimento e i momenti ludici.

 

Si parte sabato 5 e domenica 6 luglio con una novità: per la prima volta viene proposto un seminario  in Organizzazione Teatrale, a cura Valentina Falorni e Marisa Villa (lungo il curriculum di entrambe, dalla collaborazione con la Paolo Grassi di Milano, a quella col Piccolo Teatro di Milano, allo Stabile dell’Emilia Romagna, alla produzione per AGIDI s.r.l., a Mittelfest, ecc…), di AV Turné (progetto culturale che comprende numerose attività fra cui IT Festival, in programma a Milano in questi giorni, dal 2 al 4 maggio). Il titolo già dice molto: Sportello del teatrante in crisi. Elementi di gestione teatrale for dummis. Un contesto informale in cui attori, registi e drammaturghi per vocazione, spesso organizzatori per necessità, affrontano l’ABC della gestione teatrale, materia sempre in bilico tra normativa e consuetudine. Nato per offrire informazioni indispensabili sugli aspetti organizzativi, amministrativi e promozionali del mondo dello spettacolo, il seminario si rivolge anche a giovani organizzatori interessati ad approfondire aspetti essenziali dell’intricato mondo del “fare teatro”: da come definire il costo di uno spettacolo, al foglio paga, ai contratti di rappresentazione, aspetti SIAE ed ENPALS; alla distribuzione di una messa in scena. Quota d’iscrizione: € 170, € 150 per chi si iscrive entro il 31 maggio o partecipa a più di un laboratorio. La quota è comprensiva di vitto e alloggio, così come per tutti i seminari.
Anche quest’anno non poteva mancare AgriTeatro per bambini, il laboratorio teatrale dedicato ai più piccoli, (previsto dal 7 al 12 luglio). E visto che l’estate agriteatrale 2014 è dedicata a Shakespeare il titolo non poteva che essere Sulle tracce di Puck. Il regista Gianni Masella e l’attrice e psicologa Alice Scano, da sempre conduttori di questa proposta formativa (anche interessante alternativa per una settimana di svago per i più piccoli), propongono un viaggio nel mondo del teatro riuscendo a coniugare divertimento e apprendimento della corretta metodologia dello “stare in scena”. In questo caso si tratta di un percorso sul tema della sorpresa: i personaggi fantastici dell’opera di William Shakespeare, fate, maghi, folletti, streghe, spiriti aerei o terragni, che spesso abitano il magico mondo della natura, saranno i compagni di questa avventura che si concluderà, come sempre, con un saggio-spettacolo finale sabato 12 luglio, sul prato della Cascina San Biagio. Quota d’iscrizione: € 300, € 270 per chi si iscrive entro il 31 maggio.

 

Per accostarsi alla figura dell’attore, sia che ne si voglia fare una professione, sia per semplice divertimento, è importante essere introdotti al “coraggio della teatralità”, ovvero allo sviluppo, con corpo, voce, mente e cuore dell’Attore che vive in ognuno di noi. Per questo e per lavorare sulla “comicità naturale” ci si è affidati all’esperienza di Simona Garbarino: attrice in teatro e in tv, formatrice teatrale e pedagogista, da anni lavora a fianco di Marcello Cesena per Canale 5, Italia 1 e Rai 2 (chi non ricorda “Madre”, in “Sensualità a corte”?). La affiancherà Gianni Masella, regista, attore e pedagogista nel campo del teatro. Il  laboratorio richiama alla mente “Sogno di una Notte di mezza estate” di Shakespeare, per i momenti di lavoro en plein air ma ancheper l’indimenticabile scena di “teatro nel teatro”, in cui un gruppo di irresistibili attori non professionisti costituisce una delle più forti attrazioni del testo. Il che dimostra come è possibile sedurre il pubblico, anche se solamente “attori per una notte”. Sabato 19 luglio, alla fine del lavoro, come sempre il saggio –spettacolo. Quota d’iscrizione: € 300, € 270 per chi si iscrive entro il 31 maggio o partecipa a più di un laboratorio.

 

Quarta ed ultima proposta è quella per attori professioni: Romeo/Giulietta secondo studio, è il titolo a cura di Oscar De Summa, autore, attore e regista che nel suo percorso ha collaborato con Claudio Morganti, Pamela Villoresi, la Fura dels Baus, Massimiliano Civica – per il “Mercante di Venezia”, premio Ubu 2009 per la regia  e “premio Vittorio Mezzogiorno” agli attori – Marinella Anaclerio e molti altri.

Il laboratorio è finalizzato alla selezione di attori per la messa in scena dello spettacolo, con la regia dello stesso De Summa (produzione La Corte Ospitale, Armunia -Castiglioncello, con la collaborazione di AgriTeatro, distribuzione La Corte Ospitale), che andrà in scena nella Stagione 2014-2015. La partecipazione, soggetta a una selezione (verranno scelti fino a un massimo di 12 partecipanti), sfocerà in un saggio/spettacolo a cui verranno infatti invitati operatori teatrali e stampa. Nella lettura del capolavoro skakespeariano dedicato all’amore giovanile, l’attenzione del regista è rivolta, in particolare allo “sguardo nascente” sulla realtà dei personaggi Romeo e Giulietta. Quota d’iscrizione: € 450, € 400 per chi si iscrive entro il 31 maggio o partecipa a più di un laboratorio. La quota è comprensiva di vitto e alloggio.

 

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x