4.7 C
Alessandria
martedì, Gennaio 25, 2022

Acqui Terme, Oselin: «Prossimamente premiazione dei presepi. Data nuova vita a un pezzo di città»

Si terrà domenica 14 gennaio alle ore 15.00, nella sala Ex Kaimano, la cerimonia di premiazione per i presepi esposti nei negozi sfitti nel progetto “Riaccendiamo le vetrine”. Al concorso hanno aderito numerosi privati e classi. Saranno oltre 50 le premiazioni distribuite sia a chi ha realizzato i presepi sia a chi ha votato e partecipato all’evento.

Il progetto “Riaccendiamo le vetrine” era stato annunciato durante la campagna elettorale di Lorenzo Lucchini, e si è tenuto durante il periodo natalizio. Il Comune di Acqui Terme ha infatti deciso di intervenire sulle vetrine dei negozi temporaneamente sfitti, riempiendo gli spazi vuoti. Un tema molto sentito quello dei negozi chiusi in centro, seguito con preoccupazione sia dagli addetti al settore che dai cittadini.

Il progetto aveva come obiettivo quello di rilanciare il tessuto commerciale di Acqui Terme, attraverso un’azione di valorizzazione e diriqualificazione di alcune vie cittadine. Prevedeva quindi l’utilizzo dei negozi sfitti concessi in forma gratuita dai relativi proprietari al fine di decorarne le vetrine con presepi e prodotti tipici locali. Sono stati contattati oltre 100 proprietari, di questi 23 esercizi locali hanno aderito all’iniziativa.

«Riaccendiamo le vetrine è un progetto molto particolare. L’obiettivo era di portare movimento nei negozi dei commercianti per andare a vedere le vetrine sfitte che partecipavano al progetto – dichiara l’Assessore al Turismo Lorenza Oselin . Infatti, i timbri per la votazione dei presepi esposti nelle vetrine sfitte erano presenti esclusivamente nei locali degli esercenti che si sono dati disponibili. È stato un modo per creare dinamismo. La desolazione degli spazi urbani, l’assenza di occasioni di incontro, di produzione e scambio sono tutti elementi che contribuiscono a rendere una città meno ospitale. Abbiamo deciso di animare con questa iniziativa i negozi sfitti con lo scopo di far godere alle persone un pezzo di città restituito a nuova vita. È stata una bella soddisfazione vedere le opere dei nostri ragazzi abbellire la città».

Le 23 vetrine “illuminate” sono state addobbate da 23 presepi esposti e realizzati da diversi soggetti (privati, associazioni e scuole): Pro Loco Acqui Terme (vetrina in via Monteverde 52); Nicola V. (vetrina in via Monteverde 32); Classi I sezioni A/B/C Scuola Primaria “G. Saracco” (vetrina in via Monteverde 18); Classi IV scuola primaria “G. Saracco” (vetrina in corso Bagni 151); ANFFAS Acqui Terme (vetrina in corso Bagni 124); Pro Loco Acqui Terme (vetrina in via Moriondo 10); Gabriella M. (vetrina in via Moriondo 32); Classi V scuola primaria “G. Saracco” (vetrina in via S. D’Acquisto 114); Scuola primaria G. Monevi di Visone (vetrina in via Battisti 8/10); Classe III C scuola primaria “G. Saracco” (vetrina in corso Dante 35); Equazione – Bottega del Mondo (vetrina in via Carducci 11); Scuola Materna Moiso – Acqui Terme (vetrina in via Carducci 38); Monica B. e Giuseppe S. (vetrina in Scalinata Schiavia 4); O.A.M.I. Acqui Terme (vetrina in piazza Duomo 13); Maria Lucia F. (vetrina in via C. Raimondi 14); Istituto Santo Spirito – Acqui Terme (vetrina in via c. Raimondi 20); Angelo T. (vetrina in corso Italia 59); i piccolissimi dell’Azione Cattolica (vetrina in via Garibaldi 27); AUSER – Acqui Terme (vetrina in Galleria Garibaldi 6); Scuola primaria “G. Fanciulli” (vetrina in via Don Minzoni 4); Don Bogliolo – Chiesa Madonna Pellegrina (vetrina in via Marconi 5); Scuola dell’infanzia Sacro Cuore (vetrina in via Marconi 7); Associazione Nazionale Alpini – Acqui Terme (vetrina in via Marconi 18).

Accanto ai presepi sono state esposte le principali produzioni vitivinicole del territorio grazie alla partecipazione del Consorzio per la Tutela Vini d’Acqui, Enoteca regionale Acqui “Terme e Vino”, Cuvage, Cantina Tre Secoli, Bragagnolo Vini, Banfi Vini, Cantina Fontanile.

Il progetto “Riaccendiamo le vetrine” è stato realizzato con la preziosa collaborazione degli esercenti che si sono resi disponibili a timbrare la schede di votazione. Vogliamo pertanto ringraziare: Tuttosport – via Alessandria 1; Gioielleria All’Oro – via Monteverde 46; Da Stefan – via Monteverde 12; Il Laboratorio delle Streghe – corso Bagni 149; Le cose di Katia – corso Bagni 136; Poggio Gioielli – corso Bagni 84; Mea Elettrodomestici – via Moriondo 26; Erika Acconciature – via S. D’Acquisto 88; Merceria Maran Laura – via C. Battisti 2; Il Giocartolaio – corso Dante 14; Drogheria Lebba – via Carducci 10; Profumeria Porro – via G. Bove 2; Jonathan Sport – corso Italia 40; Tentazioni – piazza Duomo 1; La Bottega dei Sogni – via C. Raimondi 32; Magic Moments – via C. Raimondi 11; La Marchiccia Cachemire – corso Italia 37; Trendy Man – via Garibaldi 44; Easy Beauty – via Garibaldi 31; Barberis Le Cose di Gabri – via Garibaldi 13; Cartoleria Nuovo Quadrifoglio – corso Cavour 27; Oliveri Funghi – via Carducci 14; Music Bar – via Marconi 22.

Oltre ai presepi, le classi delle scuole dell’infanzia e quelle primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto comprensivo 1, dell’Istituto comprensivo 2 e dell’Istituto Santo Spirito hanno contribuito a decorare la città grazie a delle ghirlande che sono state collocate nella casetta di Babbo Natale e che ora sono state esposte nel cortile del Comune di Acqui Terme.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli