Nel weekend l’inaugurazione e l’open day del Centro Sportivo CUSPO

0
319
La costante attività sportiva sul territorio e il crescente apprezzamento delle famiglie ha portato ad una nuova importante meta per la sezione rugby e per il CUSPO in generale: l’inaugurazione del Centro Sportivo CUSPO in via Tagliata 20G in frazione Casalbagliano. La struttura ospita allenamenti e partite della Rugby Academy, dei Black Herons, delle prime squadre maschile e femminile e dei Bonardas il touch rugby team, terzo tempo compreso; insomma un rugby davvero per tutti.  L’obiettivo è comunque quello di creare, oltre all’area dedicata al rugby, un centro polisportivo che possa servire tutto il territorio circostante e che diventi un punto di aggregazione e riferimento socio-sportivo per tutti gli alessandrini, di qualsiasi età.
Il taglio del nastro ufficiale si terrà venerdì 20 settembre alle 18,30 alla presenza delle Autorità cittadine, federali, ed Accademiche UPO. Tutti potranno in ogni caso partecipare all’evento e al buffet successivo per poter visitare l’impianto e parlare direttamente con i responsabili del settore rugbistico.
Sabato 21 settembre, dalle 15, si svolgerà – sempre ad ingresso libero – la festa vera e propria, con un open day per conoscere questo sport per tutte le età  a seguire dopo le 16,00  una amichevole tra il CUS Piemonte Orientale e il CUS Torino Ad Maiora, e, alle 18, un altro match a cui il CUSPO tiene particolarmente: una partita dimostrativa di rugby mixed ability* con Chivasso Rugby e Barberans (in collaborazione con IMAS).
Al termine, musica live con i Cervicals e buon cibo a cura del Dr Sèller.
In entrambi i giorni chiunque potrà visitare l’impianto, provare il rugby e conoscere meglio le attività collegate per i bambini (dai 4 anni in su) e per gli adulti (squadra maschile e femminile).
——-
*nuovo concetto inclusivo di sport, il modello Mixed Ability nello sport non adatta i regolamenti alla disabilità credendo che questo equivarrebbe a definire cosa non è possibile riuscire a fare ma permette a tutti di giocare a rugby con le stesse regole proprio per una maggiore condivisione e socializzazione.
Print Friendly, PDF & Email