Rubato il fondo cassa del centro per disabili

0
144

Indignati e addolorati. Così si sentono gli operatori del centro per disabili Lo Zainetto di Ovada dopo aver scoperto il furto del fondo cassa dell’istituto; ospitato in alcuni locali diLercaro. La denuncia è già stata presentata. «Tutto dovrebbe essere accaduto nel weekend» raccontano. Sono stati portati via oltre 2500 euro; raccolti in una scatola di metallo riposta in un armadio dell’infermeria. «La porta resta sempre chiusa a chiave; così come l’armadio. E quando sabato me ne sono andata era sbarrata – dice l’operatrice Rosettina Pesce -. Alla sera la donna delle pulizie mi ha informato che aveva trovato; invece; le porte aperte». Apparentemente non ci sarebbero segni di effrazione. «Andrò al fondo di quest’episodio; darò la caccia a queste persone » commenta il collega Giuseppe Ravetti.«E’ un gesto schifoso» aggiunge l’educatrice Claudia Leva. Furibonda e amareggiata anche la coordinatrice Susanna Zunino: «Più ci penso più sono sbalordita del fatto che esista gente priva di coscienza; capace di rubare risorse frutto dell’impegno di operatori e volontari ». Allo Zainetto lavorano 6 operatori che seguono ogni giorno 17 ragazzi. Senza quei soldi; il centro ora faticherà a mandare avanti alcune attività e a far fronte alle spese quotidiane

Print Friendly, PDF & Email