Insolito sequestro nell’ astigiano: pasticcini giocattolo

0
254

La Guardia di Finanza di Asti; nel corso di un controllo sulla corretta applicazione della normativa in materia di sicurezza prodotti; ai fini della tutela della salute dei cittadini; ha sequestrato 500 oggetti in resina plastica; fedelmente riproducenti diversi tipi di pasticcini simili a quelli normalmente venduti nei negozi; introdotti sul mercato italiano da una ditta astigiana operante nel settore del commercio all’ingrosso di giochi e giocattoli. I prodotti; non commestibili e destinati ad essere utilizzati come decorazioni; hanno forma; aspetto; dimensioni ed imballaggio tali che i consumatori; soprattutto bambini; possono facilmente confonderli con i veri dolcetti e portarli alla bocca; succhiarli o ingerirli; con il rischio di rimanere soffocati o intossicati. La rappresentante legale dell’azienda; che ha punti vendita sull’intero territorio nazionale; è stata denunciata alla locale Autorità Giudiziaria e rischia l’arresto sino a sei mesi oppure il pagamento di un’ammenda superiore a 1.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email