Mercoledì 10 luglio, 191° giorno
dell’anno, 28^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 174 giorni

0
484
Il famoso eroe dei fumetti Corto Maltese in un bellissimo disegno a colori

FRASE DEL GIORNO – Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora. (Proverbio cinese)

SANTI DEL GIORNO – San Silvano (Martire), Sante Seconda e Rufina (Martiri), San Canuto IV (Re di Danimarca), San Paterniano (Vescovo), Sant’Amalberga (Vergine),  Sant’Amalberga di Maubeuge (Vedova e Monaca), Sant’Audace (Martire), Santa Anatolia (Martire), Santa Vittoria (Martire).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1967 uscì il primo fumetto di Corto Maltese“Mare della Papa Nuova Guinea, novembre 1913: vittima di un ammutinamento, il marinaio Corto Maltese (perché originario di Malta) venne soccorso dall’avventuriero Rasputin, che lo accolse sulla sua nave”. Iniziava così “Una ballata del mare salato”, storia a fumetti che segnò l’esordio del celebre personaggio ideato dal riminese Hugo Pratt. Il 1° episodio apparve sul n. 1 della rivista ‘Sgt. Kirk’. Archetipo dell’antieroe per eccellenza, dedito alla pirateria, all’apparenza cinico nei rapporti umani, Corto Maltese diventò negli anni uno dei personaggi dei fumetti più amati in assoluto.
Nel 1976 arrivò la nube tossica di Seveso. Odore acre e forte bruciore agli occhi: questi i sintomi che annunciarono alla popolazione di Seveso e di zone limitrofe della Brianza, l’arrivo di una nube carica di diossina, sostanza tra le più tossiche. Ad originarla fu un incidente all’impianto di raffreddamento degli stabilimenti ‘Icmesa’, dove si produceva un componente chimico utilizzato per i diserbanti. Non ci furono vittime, ma decine di persone avvertirono forti disturbi alla pelle. I danni maggiori si registrarono sull’ecosistema, con la morte di centinaia di animali e la distruzione della vegetazione.

NATI DEL GIORNO – Marcel Proust (1871-1922), Francia, scrittore. Nacque a Parigi e la sua opera più importante fu il romanzo “Alla ricerca del tempo perduto”, oltre 3.000 pagine suddivise in 7 volumi, scritto tra il 1909 e il 1922, fino alla sua morte. Strutturato come un monologo interiore, il libro ritrasse un efficace affresco della società francese d’inizio ‘900, sullo sfondo della quale si sviluppò un percorso autobiografico.
Giorgio De Chirico (1888-1978), Italia, pittore. Nativo di Volos (Grecia), fu l’ideatore e il maggiore rappresentante della ‘pittura metafisica’. Notevole fu anche la sua produzione di scrittore. Figlio di un ingegnere italiano impegnato a progettare la rete ferroviaria greca, completò gli studi sulla pittura tra il Politecnico di Atene e le Accademie di Belle Arti di Firenze e Monaco di Baviera. Il periodo clou della sua attività si ebbe tra il 1909 e il 1919.
Michele Serra (1954), Italia, giornalista e scrittore. Nato a Roma, fu anche autore TV e umorista. Attivo politicamente (PCI e PDS), si affermò come curatore di una rubrica satirica per il quotidiano ‘L’Unità’, che più tardi diventò un inserto, poi un settimanale a sé stante, con il nome ‘Cuore’. Autore, con altri, dei programmi “Che tempo che fa” (Rai 3) e “Quello che (non) ho” (La7), scrisse anche i testi degli esordi in teatro di Beppe Grillo. Nel ’96 passò al gruppo ‘L’Espresso’ e ancora oggi è editorialista sul quotidiano ‘La Repubblica.
Martina Colombari (1975), Italia, modella e attrice. Nata a Riccione, fu eletta Miss Italia nel 1991, poi sfilò per Armani, Versace, Blumarine e Cavalli, partecipando a grandi eventi di moda. Debuttò come attrice in “Abbronzatissimi” di Jerry Calà, poi apparve in “Paparazzi” di Neri Parenti e in “Quello che le ragazze non dicono” di Carlo Vanzina. Sul fronte TV partecipò alle fiction “Carabinieri”, “Un medico in famiglia”, “I Cesaroni” e “Il restauratore”. Nel privato la Colombari fu fidanzata dello sciatore Alberto Tomba (’91-’94), poi si legò al calciatore ‘Billy’ Costacurta, sposato nel 2004, dal quale ebbe il figlio Achille. 
Pino Maddaloni (1976), Italia, ex judoka. Nato a Napoli, nel 2000 a Sydney vinse l’oro Olimpico nella categoria 73 Kg. Dal 1998 al 2008 conquistò 2 ori, 2 argenti e 2 bronzi Europei. Alla sua storia, non solo sportiva, è ispirata la fiction “L’oro di Scampia”.

Print Friendly, PDF & Email