Notte Bianca a Casale

0
727

Sarà il tango il protagonista della Notte Bianca 2015 a Casale Monferrato.

Il seducente ballo argentino invaderà, festante e coinvolgente, la città nell’intera giornata di oggi 4 luglio, per concludersi, in occasione dell’inizio dei saldi estivi, nella notte con iniziative e momenti di intrattenimento.

Monfertango è il titolo della prima giornata del Vignale Monferrato Festival a Casale Monferrato, un appuntamento che proporrà, lungo tutto il sabato, incontri, laboratori, maestri di ballo e una grande festa di chiusura in piazza Mazzini.

Si comincerà alle ore 15,30 al Salone Tartara di piazza Castello, con la conferenza spettacolo gratuita Il tango e i suoi fratelli di Elisa Guzzo Vaccarino e Roberto Bollettin. Dalle ore 17,00, invece, ci si sposterà nel salotto di Casale Monferrato, piazza Mazzini, per un coinvolgente laboratorio gratuito di tango elettronico per hip hopper e giovani del Laboratorio Baires (Carlo Margiocchi e Patrizia Pollarolo) con Kenny Del Castillo e con Roberto Bollettin.

La lunga giornata di tango proseguirà alle ore 21,30, sempre in piazza Mazzini, con Monfertango, una grande festa di tango: Milonga con Casares Tango. A seguire esibizione di coppie delle scuole del territorio (coordina Tango Mio di Casale Monferrato) e presentazione di Sin Nombre, coreografia di Leo Cuello, performance dell’atelier Baires/UdT con los integrantes del Corso di Formazione Artistica del progetto Juntando Almas di Laboratorio Baires.

L’invito dell’assessore alle Manifestazioni, Daria Carmi, è quello di partecipare alla Notte Bianca vestiti a tema, per trasformare la città, per una sera, nella capitale del tango. Invito rivolto anche agli esercizi commerciali (con apertura straordinaria serale), ai bar e ai ristoranti, che potranno allestire e proporre vetrine, menù e bevande che richiamino il ballo sudamericano.

Ma non ci sarà solo il tango ad animare Casale Monferrato, perché la proposta culturale e artistica sarà ancora una volta ricca e variegata.

Apertura straordinaria gratuita di Museo Civico, Sinagoga, Duomo – Sacrestia Aperta e Santa Caterina:
Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi (dalle ore 21,00 alle ore 24,00): oltre alle 250 opere esposte in Pinacoteca e le 170 sculture in gesso, marmo e bronzo della Gipsoteca, si potranno ammirare, nella Galleria del Settecento, i sei nuovi capolavori del pittore casalese Pietro Francesco Guala, ceduti generosamente in deposito temporaneo da alcuni privati casalesi.
Sinagoga (dalle ore 22,15 alle ore 24,00): edificata nel 1595, monumento di grande interesse storico e artistico, il Tempio Israelitico oggi si presenta nel suo splendore barocco rococò piemontese (1700-1800). Oltre alla Sinagoga sarà possibile ammirare la mostra Il mondo di Mondino. Cibo e spiritualità.
Duomo e percorso museale Sacrestia Aperta (dalle ore 21,00 alle ore 24,00): uno dei monumenti più antichi della città e della provincia di Alessandria e la cui fondazione è fatta risalire al re Liutprando, racchiude varie preziosità tra cui il bellissimo crocifisso del secolo XII, il Nartece con sollecitazioni d’arte armena e gli splendidi mosaici, resti del primitivo pavimento. Il percorso museale permette, invece, di ammirare preziosi reliquiari, splendidi tessuti e importanti mosaici.
Santa Caterina (orario continuato dalle ore 9,30 alle ore 24,00): considerata uno dei capolavori barocchi della città, nello scenografico interno ha volte, pareti, pennacchi e cupola ellittica interamente affrescati. Durante la serata si susseguiranno momenti di intrattenimento sul sagrato, tra cui la degustazione, dalle 19,30 alle 22,00, dei piatti La Cucina di Annalisa di Annalisa Boz, preceduta e accompagnata dalle musiche di Erika Patrucco e de L’Opera dei Ragazzi, che allieteranno la serata a partire dalle 19,00.

Apertura straordinaria gratuita Mostre al Castello del Monferrato dalle ore 10,00 alle ore 24,00:
I lumi di Chanukkà
Il Comune di Casale Monferrato, la Fondazione Arte, Storia e Cultura Ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte Orientale e la Comunità Ebraica presentano la Collezione dei 172 Lumi di Chanukkà (realizzati da artisti di livello mondiale), esposta per la prima volta integralmente. Un patrimonio artistico di grande rilievo legato alla storia del design e alla cultura ebraica casalese.

DiVino, Le antiche terre dell’Egitto e del Monferrato, regni della cultura del vino
Il Comune di Casale Monferrato e l’Associazione Culturale Mummy Project presentano la mostra a cura di Sabina Malgora, che valorizza, tramite il tema del vino, il legame tra la cultura egizia e il Monferrato.
In occasione della Notte Bianca:
Divino Guida Per tutta la notte, con partenze continue, visite guidate in italiano, inglese e tedesco illustreranno 80 reperti archeologici, mai esposti e la ricostruzione 3D di una tomba, in scala reale e perfettamente fruibile, situata nella necropoli del villaggio di Deir El Medina, dove riposano colore che costruirono le tombe della Valle dei Re e delle Regine (7 euro a persona). Al termine del percorso una degustazione di vino.
Le visite guidate sono personalizzate, calibrate in base alle età, raccontano particolari curiosi non solo sugli oggetti, ma anche sui collezionisti e sulle fasi di allestimento e sono fatte con grande entusiasmo dai membri del team Mummy Project, diretto da Sabina Malgora archeologa, egittologa.
Divino Curatore Visite personalizzate ad opera del curatore della mostra e brindisi con calice di vino.
Divino Catalogo
Con l’acquisto di un catalogo o di un libro, è compresa una degustazione.
Divino Young
Dalle ore 19,00 alle 22,00, attività ricreative dedicate ai bambini dai 4 anni in su e ai ragazzi delle scuole medie, dove sono realizzati piccoli manufatti da portare a casa.
Prenotazioni ed info: mail mummyproject@libero.it, 0142 79051 (centralino Labirinto) – www.divinoexpo.wix.com/casale

Un Monferrato DOC, Patrimonio dell’Umanità Unesco
Realizzata in stretta sinergia operativa tra il Comune di Casale Monferrato, il Circolo Culturale Ottavi, l’Accademia Le Muse, l’Associazione C’era una volta, in collaborazione con il Consorzio Avversità Atmosferiche e l’Ecomuseo della Pietra da Cantone, espone la storia del Monferrato e dei prodotti enogastronomici, i “Quattro Moschettieri del Vino” Giuseppe Antonio Ottavi, Federico Martinotti, Arturo Marescalchi e Paolo Desana, piccoli macchinari agricoli, informazioni sulla storia della DOC con approfondimenti sulla tutela e origine dei prodotti anche nella contemporaneità, libri storici, fotografie e documenti digitalizzati resi fruibili per appassionati e ricercatori.
In occasione della Notte Bianca, all’interno della manifestazione Bacco&Bach:
Musica DOC!
La Filarmonica di Occimiano, diretta da Massimiliano Limonetti, presenterà un divertente e coinvolgente concerto per aprire la festa. Inizio alle ore 19,00 e possibilità di degustare, al costo di 5 euro, il Piemonte Chardonnay DOC dei Vini Leporati – Bottazza.

Al Castello del Monferrato saranno inoltre visitabili, sempre a ingresso gratuito e fino alle ore 24,00, le mostre Paesaggi vitivinicoli Unesco europei, mostra fotografica a cura dell’Associazione per il Patrimonio Paesaggi Vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, e Don Bosco in Monferrato, che celebra il bicentenario della nascita del santo e ha in programma una visita guidata gratuita alle ore 21,30.

Apertura straordinaria della mostra I colori tra simbolo ed emozione in Galleria Santa Croce (esposizione aperta fino al 12 luglio dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 19,00), che offrirà a partire dalle 21,00 un laboratorio di pittura dal vivo con gli allievi del corso Dire, fare, disegnare, accompagnati dalla musica dei The Rehab.

Print Friendly, PDF & Email