La crisi del comparto risicolo tra nuova Pac e politiche europee: domani appuntamento al Teatro Civico di Vercelli

0
320

Ci sarà anche una numerosa delegazione alessandrina, proveniente dalle zone di Casale Monferrato e dalla Valcerrina in particolare, all’appuntamento organizzato domenica 18 novembre 2018 per “Riso, futuro, verità” dalle ore 10, a Vercelli, davanti al Teatro Civico in via Monte di Pietà 15.

I presidenti, i direttori di tutte le Federazioni provinciali con il presidente regionale di Coldiretti Piemonte, Roberto Moncalvo, e il Delegato Confederale, Bruno Rivarossa, insieme ai risicoltori, agli imprenditori agricoli e alle istituzioni da tutto il Piemonte saranno nella patria della risicoltura italiana per dare risalto al comparto su cui, sempre di più, pesano le importazioni incontrollate da Cambogia e Myanmar.

Alla vigilia della decisione europea sulla clausola di salvaguardia, sarà l’occasione per fare il punto della situazione italiana e piemontese con il presidente di Coldiretti Vercelli e Biella con delega al settore risicolo, Paolo Dellarole, e inquadrare le politiche europee in previsione della nuova Pac, fornendo anche una panoramica regionale del comparto riso con l’Assessore all’agricoltura Giorgio Ferrero.

Verrà lanciato, per la prima volta in Piemonte, il trailer del documentario “Rice to love”, realizzato da Coldiretti Piemonte con il giornalista Stefano Rogliatti, che denuncia la realtà dei Paesi che fanno concorrenza sleale al riso italiano.

“Non è accettabile che l’Unione Europea continui a favorire con le importazioni lo sfruttamento e la violazione dei diritti umani nell’indifferenza generale ed è invece necessario che tutti i prodotti che entrano nei confini nazionali ed europei rispettino gli stessi criteri a tutela della dignità dei lavoratori, garantendo che dietro gli alimenti, italiani e stranieri in vendita sugli scaffali ci sia un percorso di qualità che riguarda l’ambiente, la salute e il lavoro, con una giusta distribuzione del valore” ha ribadito il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco.

“La crisi è drammatica e mette a rischio il primato nazionale in Europa dove l’Italia è il primo produttore di riso con 1,50 milioni di tonnellate su un territorio coltivato da circa 4mila aziende di 234.300 ettari, che copre circa il 50 % dell’intera produzione Ue con una gamma varietale del tutto unica. Il documento di valutazione sarà presentato in occasione del gruppo di lavoro del Consiglio di metà novembre per la decisione definitiva con il voto dei 28 Paesi” ha aggiunto il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo.

A questo proposito, durante il convegno verrà presentato e commentato  presentato lo studio Coldiretti sui primati della produzione di riso nazionale messi in pericolo dalle importazioni.

Print Friendly, PDF & Email