Collisioni: ottava edizione a Barolo con dedica a David Bowie

0
435

E’ definito il “Festival agrirock” più atteso in Italia e non potrebbe essere altrimenti visti i quattro giorni ricchi di concerti (alcuni già sold-out), incontri letterari e spazi dedicati alle realtà territoriali nella culla delle Langhe piemontesi, recentemente riconosciute come patrimonio dell’Unesco. In attesa del decennale di “Collisioni”, Barolo si prepara a ospitare mostri sacri del mondo della musica – in ordine Modà (14 luglio), Elton John (15 luglio), Marco Mengoni (16 luglio), Mika (17 luglio, sold out), Niccolò Fabi e Negramaro (18 luglio) – e della cultura. Il calendario dell’ottava edizione risulta particolarmente ricco nelle giornate di sabato e domenica, quando si alterneranno sul palco anche Luciano Ligabue, Erri De Luca, Cristiano De André, Carlo Conti, Francesco Renga, Nek, Roberto Vecchioni, Corrado Augias, Giuseppe Giacobazzi, Lorenzo Fragola, Claudio Baglioni e Alessandra Amoroso per interviste e momenti di riflessioni. Da segnalare, in ambito letterario, la presenza di Michel Houellebecq – leggendario e controverso autore francese di Piattaforma in una delle sue rare apparizioni pubbliche, nel mirino lo scorso anno dell’estremismo islamico per il suo romanzo Sottomissione – e dello scrittore americano Richard Ford, una delle pietre miliari della narrativa moderna, autore de Il Giorno dell’Indipendenza con cui ha vinto il Premio Pulitzer e di Sportswriter. Il filo conduttore di questa edizione è “Strangers”, un omaggio al genio di David Bowie e al suo storico successo Strangers when we meet. Altro grande protagonista della kermesse, nel paese simbolo della cultura enologica italiana, sarà ovviamente il vino, che il pubblico potrà apprezzare nelle degustazioni, sul nuovo palco wine and food del Castello di Barolo.

Print Friendly, PDF & Email