Stazione: petizione per il parcheggio

0
496

Una volta la stazione della città di Alessandria disponeva di un ampio parcheggio gratuito. Più di mille posti che facevano in fretta ad esaurirsi sin dalle prime ore del mattino. Marco, studente al Politecnico di Torino prende il treno quotidianamente da Alessandria assieme all’amica Giorgia di Fubine. Da qualche tempo, però, entrambi sono costretti a muoversi in bus e non più in macchina perché parte di quel parcheggio è diventato a pagamento con un costo che molti non sono in grado di sostenere. Da anni, invece, parte dell’altra area adibita al posteggio gratuito non esiste più. Al suo posto una zona semi abbandonata in attesa di un destino ancora ignoto. Marco e Giorgia, assieme a decine e decine di pendolari stufi della situazione di degrado, hanno aderito alla petizione popolare indetta dalla Giovane Italia di Alessandria contro le “strisce blu” limitrofe alla stazione ferroviaria ed in particolar modo di quelle presenti in piazza Maria Teresa di Calcutta. “E’ opportuno che studenti e lavoratori debbano sostenere spese di parcheggio esorbitanti per seguire le lezioni o per andare a lavorare?”. Sono più di 500 le firme raccolte e per aderire consultare il sito www.petizionealessandria.wordpress.com.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email