Meno scuola: esplosione di stage

0
486

L’alternanza scuola-lavoro consiste in un collegamento della scuola con il lavoro, volto alla realizzazione di percorsi lavorativi che vengono progettati, organizzati, verificati e valutati sotto la responsabilità dell’istituzione formativa o scolastica. È stata introdotta dall’ “Art. 4 della Legge n. 53 del 2003”, ma, successivamente, il “Decreto Legislativo n°. 77 del 2005” ne ha stabilito le modalità e le linee generali per organizzare i percorsi. L’iniziativa è rivolta a tutti gli studenti che abbiano compiuto il quindicesimo anno di età e può essere accolta in forma di stage. Gli stage posso essere programmati nel corso dell’anno scolastico e, oltre alla possibilità offerta agli allievi di comprendere cosa significhi entrare nell’arduo mondo lavorativo, permettono loro di imparare, crescere e migliorare le competenze legate al settore d’intervento. Entrare in contatto con una realtà differente e più matura permette agli studenti di sviluppare le proprie attitudini ed i propri interessi. Principalmente diffusi nei corsi di istruzione tecnica e professionale, di recente, gli stage stanno diventando una realtà comune anche a tutti gli altri indirizzi. L’inserimento in un lavoro aziendale, permettendo agli studenti di entrare in contatto con un reale contesto operativo, li avvicina alle professioni e permette ai ragazzi di imparare, oltre ad aiutarli a conoscere e perfezionare i loro interessi e le loro motivazioni personali. La durata indicativa dello stage è di un mese e, durante questo periodo, lo studente non seguirà le lezioni, per dedicarsi attivamente e pienamente al percorso lavorativo pattuito con la scuola e l’azienda di riferimento. Lo studente, dopo aver scelto il settore d’intervento che più soddisfi i suoi interessi, le sue esigenze e le sue richieste, deve attendere che l’istituto formativo o scolastico e l’azienda di riferimento avviino un programma progettato e realizzato sulla base del percorso formativo e delle conoscenze dello studente. Al termine dello stage, lo studente riprenderà il normale svolgimento delle lezioni.

Giada Guzzon

Print Friendly, PDF & Email