Liceo sportivo

0
577

A Casale potrebbe nascere il primo esempio di scuola per l’attività fisica

Materie nuove in linea con la high school americana

Siamo a gennaio, tempo di nuovi progetti di vita per grandi e, soprattutto, piccoli. A breve, infatti, dovrebbero aprirsi le iscrizioni alle scuole di ogni ordine sul sito http://www.iscrizioni.istruzione.it/. Per coloro che hanno figli che devono iniziare la scuola media nel 2014-2015, c’è una novità che potrebbe fare al caso loro, soprattutto se per il proprio pargolo lo sport è importante. Sarà introdotto, infatti, il liceo scientifico a indirizzo sportivo.
Di cosa si tratta? Esso non è nient’altro che una nuova specializzazione dello scientifico, finalizzata a combinare un approfondimento delle scienze motorie e sportive o di una o più discipline sportive con le normali competenze di questa scuola secondaria. Alla fine del percorso di 5 anni, viene rilasciato il diploma di liceo scientifico con l’indicazione di “sezione a indirizzo sportivo”.
Il piano di studi si differenzia da quello tradizionale per la riduzione di un’ora settimanale di filosofia nei primi tre anni, a vantaggio di scienze naturali (biologia, chimica e scienze della terra) nel primo biennio. Le principali differenze, però, consistono nell’aumento di un’ora lungo l’intero quinquennio di scienze motorie e l’introduzione, in luogo di disegno e storia dell’arte e lingua e cultura latina, di diritto ed economia dello sport (3 ore alle settimana nel triennio) e discipline sportive (3 ore settimanali nel biennio, 2 nel triennio).
Il Ministero della Pubblica Istruzione ha previsto, salvo deroghe, che fosse aperta una sola sezione di questo tipo per ogni provincia. Facile comprendere la competizione che si è creata tra i vari istituti dotati d’impianti e attrezzature adeguate a questa nuova esperienza didattica. In provincia di Alessandria, si sono segnalati positivamente il Liceo “E. Amaldi” di Novi Ligure e l’Istituto Superiore “Ascanio Sobrero” di Casale Monferrato. Verso la fine di dicembre, l’ufficio scolastico provinciale tramite il piano scolastico ha dato il suo parere favorevole a entrambi, ma ha dato la precedenza, qualora ci potesse essere effettivamente una sola sezione, a quello casalese.
Al momento di andare in stampa, in nessuno dei due istituti c’è chiarezza sulla decisione che verrà intrapresa e sulle sue tempistiche. Si attendono novità in vista dell’apertura delle iscrizioni.

Stefano Summa

Print Friendly, PDF & Email